Google+

Fontana, l’imprendibile

luglio 14, 1999 Frangi & Stolfi

Senza ombrello, sotto il temporale di Frangi & Stolfi

Noi che siamo per un’arte che viene dalle budella, ci siamo posti in questi mesi una domanda: perché amiamo tanto Lucio Fontana? Lo spunto per interrogarci ci è venuto dalla recente raffica di mostre (stupenda quella al Museo Diocesano, sull’arte religiosa) che Milano ha proposto in occasione del centenario. Fontana è un grande artista, elegante come pochi, caposcuola tra quanti hanno iniziato a pensare che l’arte non si esaurisce certo nei confini di un quadro. Insomma, può essere considerato un preconcettuale, uno di quelli che sente come vecchia la pittura, come pateticamente limitata la figurazione. È uno che per istinto è portato ad astrarre, a slegarsi dalle catene della fisicità, a cercare la poesia in orizzonti il più possibile mentali. Come si fa ad amare uno così? Noi che siamo, nel nostro piccolo, attratti da tutto ciò che è corporale, sanguinante e carnale, perché siamo tanto attratti dalla rarefazione di Fontana? Da uno che ha messo al centro ciò che sta attorno, cioè lo spazio? Cerca e ricerca, una risposta l’avremmo trovata. La grandezza di Fontana è la sua ironia. Come uomo aveva accumulato tutti i difetti possibili nella prospettiva del politically correct: fascista senza troppe abiure, donnaiolo assatanato, ancorché fedelissimo marito della sua Teresita, cattolico con venature tradizionaliste. Uno con un profilo umano così, ad un certo punto della sua vita riempie di meraviglia il mondo, perché presenta, come opere, tele con dei tagli perfetti. Oggettivamente sono immagini che inducono a uno stupore, custodiscono, nel loro essere fatte di niente (un taglio è un vuoto), lo slancio pieno di miracolo di una resurrezione. Sono ferite senza slabbrature attraverso le quali la tela fa spazio a un mistero. Sin qui siamo disposti a riconoscerlo un grande, uno che ha battuto queste strade spericolate con tanto anticipo su tutti. Ma ancora non lo amiamo. Per amarlo si devono leggere le scritte che Fontana tracciava dietro i suoi tagli e che servivano come autentiche delle sue opere. Sono un puro smantellamento di ogni retorica che nel contempo la critica cuciva attorno alle sue opere. “Fontana smettila di fare tagli”. “Sei un bastardo”. E via di questo passo. Grande, imprendibile Fontana, capace di far convivere la commissione per una Via Crucis in una cappellina di nessun conto, con installazioni tutte nere bucate da un bagliore di neon. Grande Fontana che sapeva essere il più avanti di tutti e non si vergognava di essere il più refrattario ad ogni avanguardismo. Come si fa a non amare uno così?

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Se siete appassionati di motori e curiosare tra le anteprime – ne sono state annunciate ben 150 – è sicura fonte di piacere, il momento è (quasi) arrivato. Cominciate a cerchiare in agenda una data compresa tra il 9 e il 12 novembre (il 7 e l’8 sono giornate dedicate a operatori e stampa) e […]

L'articolo EICMA 2017, cosa c’è da fare e vedere proviene da RED Live.

Audi accelera sulla strada dell’elettrificazione della gamma. Dopo la presentazione della nuova A8, proposta al lancio nelle configurazioni V6 3.0 TFSI e TDI “mild hybrid”, vale a dire con impianto elettrico a 48 volt, ora anche le famiglie A4 e A5 beneficiano d’inedite motorizzazioni mHEV che portano in dote tutti i vantaggi fiscali e di […]

L'articolo Audi A4 e A5, è tempo di micro ibrido proviene da RED Live.

Arriva in gruppo tra gli ultimi, guarda tutti dritto negli occhi, mostra i muscoli e fa subito la voce grossa. E no, non è un bullo. Parliamo, piuttosto, della SUV Volkswagen T-Roc. Destinata a scendere in lizza nel segmento di mercato più frizzante, combattuto e attraente del momento, vale a dire quello delle sport utility […]

L'articolo Prova Volkswagen T-Roc proviene da RED Live.

In KTM hanno le idee chiare: il futuro della mobilità è elettrico. Ecco perché la nuova KTM Freeride E-XC, rinnovata da cima a fondo, è solamente un punto di partenza

L'articolo KTM Freeride E-XC, l’enduro green proviene da RED Live.

Prima erano una cosa sola. Ora sono divise. O meglio, in futuro avranno specializzazioni e target diversi. Volvo e Polestar, quest’ultima sino a ieri divisione ad alte prestazioni del brand svedese, si sono separate e vivranno di luce propria. Polestar, oltretutto, cambierà pelle, passando dall’elaborazione ufficiale dei modelli della Casa nordica alla realizzazione di vetture […]

L'articolo Polestar 1: il nuovo mondo proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download