Google+

Fonsai, il gip di Torino rigetta la richiesta di patteggiamento di Jonella Ligresti

gennaio 28, 2014 Chiara Rizzo

Per il gip la pena proposta dai difensori della primogenita di Salvatore, una condanna a 3 anni e 4 mesi più 30mila euro di multa, che aveva il parere favorevole della Procura, è troppo bassa. Jonella sarà imputata con il padre nel processo che riprende giovedì 30

Respinta la richiesta di patteggiamento a 3 anni e 4 mesi di Jonella Ligresti nell’ambito del procedimento Fonsai. Il gip di Torino Sandra Recchione non ha ritenuto congrua la pena, richiesta da Jonella, che è indagata per falso in bilancio e aggiotaggio e che ha proposto il pagamento di una multa da 30 mila euro. Per il Gip inoltre nel computo della pena è stato dato eccessivo peso alle attenuanti rispetto alle aggravanti di cui è imputata la Ligresti.

LA DIFESA. I difensori di Jonella si sono dichiarati «Sopresi» per la bocciatura della richiesta presentata con il parere favorevole della procura anche rispetto al computo degli anni di reclusione. I legali Gian Luigi Tizzoni e Lucio Lucia hanno parlato di «Una decisione che non ci aspettavamo per la nostra assistita, che voleva uscire al più presto dal processo anche per motivi familiari». A questo punto dunque anche Jonella è imputata nel processo che si sta celebrando a Torino al padre e ad altri tre ex manager di Fonsai. La prossima udienza si terrà il 30 gennaio. Il gip Recchione oggi ha anche emesso un’ordinanza in cui permette alle associazioni dei consumatori di seguire l’udienza di patteggiamento, ma ha anche rigettato la loro domanda di costituirsi come parte civile e di chiedere un rimborso delle spese sostenute per la causa.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.