Google+

Finalmente in italiano il primo romanzo di Solženicyn

agosto 8, 2012 Redazione

Un viaggio nell’Urss dei primi anni Quaranta, tra ironia e confessione: è “Ama la rivoluzione”, uscito in Russia solo nel ’99 e ora disponibile anche in Italia.

Finalmente è possibile leggere il primo romanzo del grande Alexandr SolzenicynAma la rivoluzione!, pubblicato in Russia nel 1999 e adesso in Italia grazie alla nuova collana di Jaka Book, Jaka letteratura. La magistrale traduzione e cura di Sergio Rapetti, storico curatore di Arcipelago Gulag e traduttore dello stesso Solzenicyn, ma anche dei Racconti di Kolyma di Varlam Shalamov, ci presenta un Solzenicyn nel quale ritroviamo tutti i temi della sua produzione letteraria. Romanzo iniziato nel 1948 ma rimasto incompiuto quando, nel maggio del 1950, inizierà il suo viaggio forzato nell’arcipelago.

Attraverso la storia del giovane Gleb Nerzin, insegnante di matematica e comunista convinto, che smania di andare al fronte, ma che, dopo lunghe insistenze, viene assegnato alle retrovie e viene così in contatto, giorno dopo giorno, con la drammatica realtà della rivoluzione. Drammatica realtà che già nel villaggio dove insegnava lo assediava, ma che non voleva vedere reso miope dall’ideologia.

L’avvincente narrazione si svolge tra il giugno del 1941 e il marzo del 1942 quando l’invasione tedesca dell’URSS porta alla mobilitazione di milioni di sovietici e, tra questi il nostro «ingenuo “pivello” con la testa infarcita di formule, slogan e sogni, ma ansioso di misurarsi con la realtà e le altrui esperienze», come scrive Rapetti nel breve saggio che conclude il volume.

Il viaggio di Gleb è anche un viaggio all’interno di sé stesso che lo porterà a mettere in discussione i propri convincimenti e ad arrivare veramente lontano attraverso una continua sfida «ai “giganti” della menzogna, dell’ipocrisia, della disonestà, della prevaricazione politica e burocratica, della fuga dalle responsabilità e dai doveri».

La narrazione è piena di ironia, autoironia e di episodi anche comici, ma è anche «una confessione – prosegue Rapetti – , di una sincerità e freschezza mai eguagliate nelle migliaia di pagine autobiografiche». Nerzin è Solzenicyn: studente, insegnante, «”marmittone” incapace di fare il saluto militare (…) – spesso solitario per il rigore morale non incline ai compromessi – che si rifugia nella tenerezza disinteressata dei cavalli che accudisce». Solzenicyn, con la sua opera sempre attuale, anche per la Russia post comunista, «tende a sostituire al mito della Rivoluzione – al singolare e con la maiuscola – la realtà varia e paziente della creazione: solo la creazione può rimettere in causa e rinnovare le fondamenta della nostra civiltà» (O. Clement, Solzenicyn in Russia, Jaka Book, 1976).

Da Zenit.org

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana