Google+

Filippo, juventino revisionista e bandiera del Brescello, è il primo vincitore del nostro gioco

giugno 10, 2012 Redazione

Si chiama Filippo Costa, ed è stato il più rapido ad indovinare il “giocatore misterioso” pubblicato venerdì. Domani, un nuovo profilo da indovinare.

Fa il terzino per il Brescello. Su e giù per la fascia per infiammare i cuori dei tifosi gialloblu emiliani, eternamente nostalgici della C1. Da 10 anni ormai il club di Don Camillo e Peppone manca dal calcio professionista arrancando in Promozione, ma da un anno può fare affidamento su una talentuosa bandiera, Filippo Costa, il più rapido dei nostri lettori ad indovinare il primo campione misterioso.

I-Phone alla mano, è andato dritto al cuore: Andreas Granqvist, il nome prescelto. Era facile, è vero. Ma non tutti ci sono arrivati: qualcuno ha buttato lì l’ex-romanista Christian Wilhelmsson, o addirittura Antonio Cassano. Qualcun altro ha voluto strafare, prendendo però un granchio enorme: “Saidu Alade Adeshina” era il nome sconosciuto da lui suggerito. E chi diamine è, ci chiediamo noi? Il nostro lettore aveva indovinato il nome del giocatore protagonista della generica foto a supporto dell’articolo, fraintendendo così il calciatore oggetto del concorso. Invece il nostro Mister X era il centrale svedese del Genoa. Filippo ha letto su Twitter lo strillo dell’articolo, non ci ha pensato due volte e ha scritto subito.

Classe 1991, studente di Scienze Politiche di Parma, per stare dietro alla passione del pallone Costa ha vagato per tutta la via Emilia. Al Brescello ci è arrivato dal Sassuolo, dove è stato persino aggregato alla prima squadra negli ultimi anni: nel 2007-08 sotto i dettami di un certo Massimiliano Allegri, poi sotto la guida saggia di Pioli, con compagni come Zampagna e Martinetti. Prima invece, quand’era ragazzino, le giovanili al Modena, di cui è stato anche supporter. Al Braglia ha visto i canarini giocarsi la Serie A, soffrendo una delle sue più grandi delusioni calcistiche quando nel maggio 2004 la squadra di Malesani retrocesse in B.

Ma il vero trauma sportivo lo ha vissuto nel maggio 2003, quando la squadra del suo cuore, la Juve, perse la finale di Champions contro il Milan. Fu una vera tragedia per un ragazzino di 12 anni. Il suo cuore bianconero ha sempre dovuto lottare tra le mura amiche, contro l’arcigna compagnia nerazzurra del padre. Figuriamoci dopo Calciopoli! Ogni sera un litigio: Moggi, Moratti, Facchetti… Ma lui lo dice chiaro e tondo: «Sono uno juventino revisionista! Non tollero l’idea che ci siano stati tolti quegli scudetti. Voglio la terza stella!».

Il futuro lo vuole a breve in Finlandia, per fare un Erasmus a Rovaniemi. Il Brescello lo lascerà andare, accontentandosi di averlo in rosa solo per metà stagione, mentre per l’altra metà cercherà di tenersi allenato dalle parti di Babbo Natale, chissà, magari in forza al club locale, appena retrocesso nella serie B finlandese. Nel frattempo, coltiva anche la passione per il giornalismo sportivo, chissamai un domani possa servire dopo la laurea. Se non altro, gli è servita per azzeccare il giocatore segreto del nostro gioco.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana