Google+

Filippine: la legge sulla contraccezione e l’aborto passa alla Camera

dicembre 13, 2012 Redazione

È fra i paesi considerati più cattolici, ma dopo 14 anni oggi è stata votata una norma sulla pianificazione familiare che apre a una legislazione sull’aborto.

Nelle cattoliche Filippine è passata alla Camera la legge scongiurata dalla Chiesa che permette il controllo delle nascite, che prevede la diffusione di pillole abortive e contraccettivi, preludio di una vera e propria norma sull’aborto. Il testo di legge è presentato ripetutamente al governo da 14 anni. E il nuovo presidente in carica ha fatto della norma una sua battaglia fino a introdurla con 113 voti favorevoli contro 104. Il Senato dovrà votare il 17 dicembre prossimo. La Chiesa aveva chiesto preghiere e digiuni ai fedeli, ma i migliaia di fedeli hanno sfilato per le strade in questi giorni per protestare contro la norma.

LA CHIESA. Il cardinale Luis Antonio Tagle, arcivescovo di Manila, che martedì aveva annunciato una veglia di preghiera al santuario di Nostra Signora di Guadalupe di Makaty City, ha parlato dell’emendamento sulla contraccezione e le pillole abortive, come di una scelta «sfortunata e tragica», ma non ancora vinta. Tagle ha ringraziato per «lo sforzo di formare le coscienze e di contribuire alla costruzione del bene comune» tutti coloro che hanno votato contro la norma. Ma questa votazione, ha continuato, «chiede alla Chiesa di più, di essere più presente fra i poveri, le famiglie, le donne e i bambini». La partita non sarebbe ancora finita per il vescovo Teodoro Bacani di Novaliches che ha parlato della necessità di educare e «svegliare le coscienze».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Antonio scrive:

    un vero schifo, lo schifo della discarica ideologica modernista, progressista, becero-laicista!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana