Google+

Fiat, Mirafiori: c’è l’accordo, la Fiom non firma

dicembre 31, 2010 Redazione

La Cgil decide di non firmare l’intesa tra Fiat e sindacati e non avrà più rappresentanza nella fabbrica torinese. L’accordo preso sarà sottoposto a referendum a partire dal 10 gennaio. Tutti parlano di “accordo storico”. Ecco che cosa cambia nel dettaglio, dall’aumento dei turni a quello dei salari, fino al maggiore controllo dell’assenteismo

“Un accordo storico, quello firmato ieri dalla Fiat con i sindacati per il futuro di Mirafiori. Sergio Marchionne, amministratore delegato Fiat, ha assicurato che farà partire nel minor tempo possibile gli investimenti di oltre un miliardo per rilanciare lo stabilimento simbolo del gruppo. L’accordo non è stato firmato dalla Fiom-Cgil che, di conseguenza, non avrà più la rappresentanza sindacale all’interno dello stabilimento torinese” (Sole24ore, p. 1).

Emma Marcegaglia, presidente di Confindustria, ha parlato di «un’intesa che rappresenta un significativo elemento di innovazione
per le relazioni industriali e che va a vantaggio dell’intero sistema economico e produttivo del paese». “Marchionne avrebbe però preferito «una condivisione del progetto da parte di tutti i sindacati». La Fiom, invece, ha deciso di non firmare quello che Roberto di Maulo, segretario della Fismic, ha definito «uno storico accordo». E non c’è dubbio che l’intesa presenti parecchi aspetti storici: una newco che nasce fuori dal sistema di Confindustria, un sistema di rappresentanza sindacale che ammette solo i firmatari degli accordi, un sindacato, la Fiom, che dunque non sarà più rappresentata all’interno di Mirafiori” (Sole24ore, p. 3).

L’accordo preso ieri sarà sottoposto all’approvazione dei lavoratori, attraverso un referendum in fabbrica, che partirà dal 10 gennaio. Ecco che cosa cambia: “Fiat e Chrysler investiranno in joint venture oltre 1 miliado di euro per produrre a regime 280 mila vetture l’anno, berline e Suv Alfa Romeo e Chrysler; pieno utilizzo dell’impianto su sei giorni attraverso turni avvicendati per 40 ore settimanali. Diciottesimo turno solo dietro pagamento dello straordinario; la retribuzione annua individuale verrà aumentata di 3700 euro per l’incidenza delle maggiorazioni di turno; mantenimento della pausa per la mensa nel corso del turno fino a che la joint venture non andrà a regime (2012); salvaguardia dei malati reali e interventi volti a colpire gli assenteisti, al fine di tutelare coloro che prestano la propria opera con assiduità; compensazione di oltre 32 euro mensili per l’assorbimento della pausa di 10 minuti resa possibile dalla nuova ergonomia; mantenimento di tutti i diritti esistenti e il loro milgioramento attraverso un nuovo contratto collettivo più favorevole di quello nazionale” (Corriere, p. 16). 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Delle monoposto a emissioni zero (245 CV in configurazione gara, per 225 km/h di velocità massima) che si sono sfidate il sabato 14 aprile lungo un tracciato cittadino di circa 2,8 km ricavato nel quartiere Eur, non si è parlato più di tanto, ancorché all’incontro capitolino del venerdì precedente abbia partecipato anche il Direttore del […]

L'articolo Renault: elettriche avanti tutta proviene da RED Live.

La Swift Sport punta a farsi largo tra le hot hatch puntando su un invidiabile bilanciamento tra telaio e meccanica. Anche il rapporto prezzo/dotazione è vincente

L'articolo Prova Suzuki Swift Sport <br> fame di curve proviene da RED Live.

Moto dotate di radar? Presto saranno realtà. Ducati ha in cantiere un ambizioso programma chiamato “Safety Road Map 2025” che prevede lo sviluppo di molti progetti a tema sicurezza, uno dei quali si chiama Ducati ARAS. Primi arrivi nel 2020

L'articolo Ducati ARAS, presto le moto con il radar proviene da RED Live.

Voglia di avventura, di scoprire nuove strade (bianche) in località toscane ricche di fascino. Senza fretta. La prima di tre tappe andrà in scena a Buonconvento il 29 aprile, in occasione della Nova Eroica

L'articolo Gravel Road Series, da aprile a ottobre. Info e iscrizioni proviene da RED Live.

Mini elettrizza la sua Countryman e si getta nel panorama delle ibride plug-in in modo speciale e a tratti unico. Pensate che le auto Ibride non siano ancora mature o non facciano per voi? Leggete la nostra prova su strada, ma siete avvisati: il rischio di ricredersi qui è alto

L'articolo Prova MINI Cooper S E Countryman ALL4 proviene da RED Live.