Google+

Fiat-Chrysler presenta il nuovo marchio: il gruppo avrà residenza fiscale a Londra

gennaio 29, 2014 Chiara Rizzo

Il nuovo gruppo si chiamerà Fca e avrà la sede legale in Olanda e la residenza nel Regno Unito. Marchionne: «Nessun impatto sull’occupazione». Elkann: «Un nuovo capitolo della nostra storia»

«Fiat è quotata a Milano, poi andremo dove c’è un accesso più facile ai capitali»: l’amministratore delegato di Fiat Sergio Marchionne così aveva anticipato le strategie del gruppo, qualche giorno dopo la firma dell’acquisizione di Chrysler. Oggi quelle parole hanno preso una forma concreta. È stato presentato il nuovo marchio del gruppo Fiat, che da oggi diventa Fca, Fiat Chrysler Automobilies. Avrà sede legale in Olanda e residenza fiscale a Londra, ma ovviamente continuerà a pagare le tasse in tutti i paesi dove opera, Italia inclusa.

GRUPPO CON I PIEDI SU DUE CONTINENTI. La scelta della residenza ricade su Londra per i vantaggi nel pagamento dei dividendi. Anche per la Borsa il nuovo gruppo nasce già internazionale e non più solo italiano: il gruppo sarà quotato a New York e avrà un secondo listino a Milano (che partirà dopo la quotazione a Wall Street). Tuttavia la presentazione non arriva in un momento felice per il titolo. Proprio oggi a Piazza Affari è stato sospeso per eccesso di ribasso qualche ora prima dell’annuncio del nome del marchio, poi riammesso ma ancora in perdita.

MARCHIONNE: «IL GIORNO PIU’ IMPORTANTE». Sergio Marchionne non ha perso entusiasmo né ottimismo e ha definito comunque questo «Un giorno storico, il più importante della mia carriera». Ha proseguito spiegando che «l’adozione di una governance internazionale e le previste quotazioni miglioreranno l’accesso ai mercati globali con evidenti vantaggi finanziari».

ELKANN: «NUOVO CAPITOLO NOSTRA STORIA». È un giorno di commozione al Lingotto, perché si respira davvero l’aria di un cambiamento che non è solo un nuovo simbolo e nome per la vecchia Fiat. «Fca segna l’inizio di un nuovo capitolo della nostra storia» ha detto John Elkann, presidente del gruppo: «Il viaggio che è iniziato più di dieci anni fa con la ricerca di soluzioni che assicurassero a Fiat il proprio posto in un mercato sempre più complesso è culminato nell’unione di due organizzazioni, ognuna con una grande storia nel panorama automobilistico, ma con caratteristiche e punti di forza geografici differenti e complementari. Fca ci permette di affrontare il futuro con rinnovata motivazione ed energia».

NESSUN IMPATTO SULL’OCCUPAZIONE. È stata totalmente confermata la linea preannunciata dall’ad Marchionne: oggi Fca ha ribadito che non ci sarà alcun impatto sull’occupazione, e gli stabilimenti «proseguiranno la propria missione, compresi naturalmente gli impianti produttivi in Italia e nel resto del mondo». Marchionne aveva annunciato l’intenzione di puntare nel nostro paese molto sulla produzione di Alfa Romeo e Maserati, e sul passaggio di Fiat ad una fascia di eccellenza del mercato, la Premium, anche per modelli Panda e Cinquecento.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana