Google+

Festa della donna, il Pd lancia le quote rosa stradali. Rozza: «Che tristezza»

marzo 8, 2012 Chiara Sirianni

«Anche noi donne abbiamo fatto la storia, i nomi delle strade lo ricordino». È questa l’iniziativa di alcune consigliere provinciali del Partito democratico che vogliono una toponomastica meno misogina. Carmela Rozza (capogruppo Pd al Comune) dice a tempi.it: «Forse è più importante occuparsi di altro».

«Anche noi donne abbiamo fatto la storia, i nomi delle strade lo ricordino». L’iniziativa è partita dalle consigliere provinciali del Pd Diana De Marchi, Bruna Brembilla e Roberta Perego, che hanno deciso di sostenere la proposta del “gruppo toponomastica femminile”. Due le richieste della “campagna per la memoria femminile locale, nazionale e internazionale” in occasione della Festa della donna. Che le prossime strade riportino il nome di donne, per contribuire all’equilibrio di una toponomastica «al momento troppo sbilanciata in senso maschile». E denunciare la “misoginia ambientale” legata ai cartelli stradali, dal momento che l’unico che contempla la presenza dei due sessi è quello che indica la presenza di scuole, e che vede «un bambino, davanti, che simbolicamente conduce per mano una bambina, tirandosela dietro». Per il resto, le donne sono «invisibili». L’obiettivo è che «alle grandi personalità femminili siano intestati parchi, slarghi e strade centrali, non solo vie periferiche e poco frequentate», ha sottolineato Diana De Marchi. I luoghi intitolati alle donne nel milanese sono il 3%.  E le donne del Pd ritengono importante un «giusto riconoscimento culturale e sociale di donne protagoniste dei processi politici, culturali e sociali a livello locale, nazionale e internazionale fino a oggi oscurate, cancellate, marginalizzate e sospinte nel privato come sfera prioritaria di appartenenza». Quote rosa, insomma, anche per le strade. Ricordando così le donne che hanno dato un contributo all’umanità. Un’iniziativa di cui si sentiva il bisogno? Lo abbiamo chiesto al capogruppo Pd in Comune, Carmela Rozza.

Che ne pensa della proposta delle sue colleghe della Provincia di Milano? 
Per carità, mi fa piacere che si occupino delle vie. Detto questo, mi sembra più importante occuparsi di altro. Ad esempio della violenza sulle donne.

Quali sono le iniziative che il Comune ha in cantiere?
Stiamo lavorando a una forte campagna di comunicazione a favore della donna, e del riconoscimento paritario tra i due sessi, del rispetto reciproco. Ci piacerebbe introdurre questa ipotesi di lavoro nelle scuole, ragionare con i giovani di questi temi.

Lei quindi non farà suo questo appello?
No. Le feste che diventano commemorazione mi fanno tristezza, dagli anni Settanta a questa parte. Magari lo farà qualche collega radical chic, anzi, mi prodigherò per ricordarglielo. Ma sinceramente è l’ultimo dei problemi che mi sono posta.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.