Google+

Facci: “Assurda carcerazione preventiva di Simone”. Quando si farà qualcosa?

ottobre 13, 2012 Redazione

Filippo Facci oggi sulla prima pagina di Libero ha parlato di Antonio Simone e carceri

 Oltre alle interviste che via abbiamo già segnalato, anche Filippo Facci scrive oggi di Antonio Simone. Lo fa sulla prima pagina di Libero, nella sua rubrica “Appunto”, intitolata “Grazie e ingiustizia”.

Facci, tra i pochi giornalisti italiani a potere vantare un pedigree integralmente garantista (un garantismo vero, non a corrente alternata, come quelli che siamo abituati a vedere in Italia), è un grande esperto di giustizia&giornali.

Oggi su Libero – a parte l’indicare Simone come ancora un politico, quando egli ormai non lo è più, proprio perché Tangentopoli ne troncò la carriera – scrive un commento che merita di essere riproposto: “Antonio Simone è un altro politico soggetto a un’assurda carcerazione preventiva che peraltro aveva già patito negli anni Novanta: sei assoluzioni più una prescrizione. Antonio Simone è un altro politico che lamenta lo stato pietoso delle carceri e che dice che bisogna fare qualcosa: la sua sincerità non è in discussione, ma c’è da chiedersi se dovremo aspettare, perché la classe politica divenga pienamente consapevole e faccia appunto qualcosa, prima che finisca in galera tutta quanta. Occuparsi dei galeotti non porta voti, abbiamo capito: ma ne porta ancor meno essere periodicamente costretti a indulti o amnistie solo perché altri governi hanno fatto i pesci in barile. In Commissione giustizia c’era un’occasione d’oro: la questione Sallusti offriva la possibilità di mettere mano a una celere depenalizzazione del sistema sanzionatorio (per liberare le carceri da accusati o da condannati per reati che non meritano la detenzione: non c’è solo il giornalismo) e invece hanno preferito isolare il caso di una categoria che certo non affolla le carceri italiane. Come altre volte, si rischia di trasformare un’opportunità in una fonte di divisione: il cretino che griderà alla “legge ad personam” è già in agguato, mentre la grazia presidenziale, come già accadde per Lino Jannuzzi, potrebbe restare la sola strada percorribile. Una toppa di altissimo livello”.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana