Google+

Eurobond, la Germania dice ancora no. Ma i Bund vanno male – RS

novembre 24, 2011 Redazione

La crisi è arrivata anche in Germania? È quello che si teme dopo il «disastro»: il fallimento dell’asta dei Bund tedeschi con Berlino che ha collocato solo 3,6 miliardi sui 6 messi all’asta costringendo la Bundesbank ad acquistare il resto, evento mai successo prima. Ma la Merkel continua a dire no agli eurobond, proposti ieri dalla Commissione europea

Secondo il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso gli eurobond «possono portare tremendi benefici», secondo la Merkel «no, vuol dire mettere il carro davanti ai buoi. È molto fastidioso, direi inappropriato, che la Commissione europea si concentri ora sulle proposte sui vari tipi di eurobond». “La giornata di ieri è stata tutta così: Bruxelles contro Berlino e viceversa. Con due fattori ad acuire la tensione: da un lato, Bruxelles presentava gli eurobond più le sue proposte sulle nuove misure di sorveglianza finanziaria; dall’altro, e proprio mentre venivano presentati gli eurobond, Berlino assisteva sbalordita alla sua prima asta di Bund (i titoli tedeschi) andata semideserta” (Corriere, p. 2).

Germania e Ue, oggi, sono ai ferri corti su 4 temi: eurobond, ruolo della Banca centrale europea, ruolo del fondo salva Stati, aiuti d’emergenza alla Grecia. Eurobond, cioè le (future) obbligazioni emesse in comune e garantite dagli Stati dell’Eurozona: per Bruxelles sono la zattera anticrisi, che consentirebbe agli Stati di rifinanziarsi senza cadere in mano alla speculazione; per Berlino sono solo un modo «di collettivizzare i debiti», perché metterebbero insieme i titoli buoni e quelli bacati” (Corriere, p. 2).

“«Un disastro». «Una cosa orribile». I toni allarmati non sono stati usati a sproposito ieri sui mercati: il fallimento dell’asta dei Bund tedeschi con Berlino che ha collocato solo 3,6 miliardi sui 6 messi all’asta costringendo la Bundesbank ad acquistare il resto – evento mai successo prima – è suonato come un allarme rosso, come il segnale che la crisi è ormai arrivata al cuore dell’Europa, in quella Germania considerata il nocciolo duro dell’euro” (Corriere p. 3).

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi