Google+

Esce Dallas Buyers Club, film favorito agli Oscar

gennaio 29, 2014 Elisabetta Longo

L’attore protagonista Matthew McConaughey è candidato al prestigioso premio. Per questo film è dimagrito 20 chili

Matthew McConaughey era sempre stato un attore di commedie. Poi qualcosa è cambiato nelle sceneggiature che gli sono state proposte e che ha cercato, e ora si ritrova candidato all’Oscar come miglior attore protagonista. La pellicola che potrebbe dargli la gloria è Dallas Buyers Club, nella quale interpreta Ron Woodrof, un cowboy malato d’Aids. Grazie al quale ha già vinto il Golden Globe.

23 CHILI MENO. McConaughey è andato a Roma a presentare il film, che esce in Italia il 30 gennaio. L’attore ha raccontato di aver perso 23 chili per interpretare al meglio la parte di un personaggio gravemente malato, e che la sceneggiatura era stata rifiutata negli anni ben 137 volte. “Negli ultimi quattro anni, quando pensavamo di aver trovato finanziatori, i soldi sparivano. Questo è un film da soli 5 milioni di dollari. Ma è una storia d’epoca, un dramma sull’HIV con un “eroe” omofobo: non ci si guadagna. I soldi sono arrivati quando avevo già perso 23 chili”. Non è stato facile perdere tutta la massa di muscoli che solitamente Matthew ha: “Il segreto è la disciplina. Un chilo e mezzo a settimana. Facevo una vita di eremita. Perdevo energia dal collo in giù, ne acquistavo in testa. A fine set mi sentivo svuotato. Mi sono avventato su un cheeseburger gigante. Riprendere i chili è più pericoloso, il corpo ricorda il peso originale e assimila troppo in fretta. Ma che bello riscoprire il piacere dei cibi”. L’attore recita anche a fianco di Leonardo Di Caprio, in The wolf of Wall Street, anche lui candidato all’Oscar. E la sfida è aperta.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download