Google+

Elezioni europee. Trionfa il Pd, cala Grillo, male il centrodestra. Renzi: «Risultato storico». I risultati di Salini e Lupi

maggio 26, 2014 Redazione

Il Pd ottiene 31 seggi, il M5S 17, Forza Italia 13, Lega Nord 5, Ncd 3, Tsipras 3. Lupi ha raccolto 46.409 preferenze, Salini 26.940, Forte 18.052. In Europa il Ppe ha più seggi del Pse. Cresce voto di protesta anti Ue

Il Pd ha trionfato alle elezioni europee, staccando nettamente Forza Italia di Berlusconi e il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo. La formazione di Matteo Renzi ha ottenuto il 40,8% dei voti, quando mancano poche migliaia di sezioni da scrutinare. Il M5s si è fermato invece al 21,2%, mentre Fi conquista la terza piazza con il 16,8%. Superano lo sbarramento del 4% anche Lega Nord (6,27%), L’Altra Europa con Tsipras (4,04%) e Ncd di Alfano (4,4%).
I partiti che non ce l’hanno fatta sono: Fratelli d’Italia (3,6%), Green Italia (0,89%), Scelta europea (0,7%), Italia dei Valori (0,6%), SVP (0,5%) e Io cambio – Maie (0,1%).
Per quel che riguarda i seggi, il Pd ne ottiene 31, il M5S 17, Forza Italia 13, Lega Nord 5, Ncd 3, Tsipras 3, Svp 1.

AFFLUENZA BASSA. Molto bassa l’affluenza, che si è fermata al 57,22% contro il 65,87% della precedente tornata. Renzi con un tweet ha comunque celebrato la sua vittoria parlando di «un risultato storico. Commosso e determinato adesso al lavoro per un’Italia che cambi l’Europa». Oggi pomeriggio si attende il video con cui Beppe Grillo commenterà il voto. Il M5s è arretrato rispetto alle scorse elezioni politiche, dove aveva ottenuto il 25 per cento, e il leader aveva assicurato che in caso di sconfitta ne avrebbe tratto le conseguenze. Rispetto a voto del 2009, il Pd è cresciuto del 14,7%, mentre il centrodestra complessivamente ha perso più del 10 per cento dei voti. Anche la Lega è scesa dal 10,2% del 2009 al 6,2% attuale.

I VOTI. In termini di voti, il Pd è andato molto bene, aumentando di ben 2 milioni e mezzo. Nel febbraio 2013 ne aveva raccolti 8 milioni e 646mila, ieri ben 11 milioni e 100 mila di ieri. Bene anche la Lega, che arriva a quasi un milione e 700 mila. Male tutti gli altri. Anche il M5S ne ha persi quasi 3 milioni: nel 2013 erano stati 8 milioni e 691mila, ieri solo 5 milioni e 784 mila. Male Forza Italia, che paga la scissione del Nuovo centrodestra. Il Popolo della Libertà nel 2013 aveva portato a casa 7 milioni e 332 mila voti, mentre ieri Forza Italia si è fermata a 4 milioni e mezzo di voti; Ncd, con l’Udc, a un milione e 100 mila preferenze. L’altra Europa con Tsipras ha conquistato un milione e 100 mila voti, in pratica gli stessi di Sel nel 2013. Scompare Scelta Europea, figlia di Scelta Civica di Monti più fare per fermare il declino e Tabacci, che ha incassato solo 200 voti (la sola Sc ne aveva  2 milioni e 800 mila).

NCD NORD OVEST. Secondo i dati, il più votato nella circoscrizione Nord Ovest per Ncd è Maurizio Lupi con 46.409 preferenze. Lupi lascerà il posto a Massimiliano Salini, quasi 27 mila preferenze (26.940). Gli altri: Daniele Colombo (18.106), Matteo Forte (18.052), Gabriele Albertini (11.444), Guido Podestà (7.895), Silvio Magliano (7.593). Nella città di Milano il più votato è stato Lupi, secondo Salini, terzo Forte, quarto Gabriele Albertini, quinta Daniela Colombo, sesto Guido Podestà.

ALTRE PREFERENZE. Per quanto riguarda le preferenze, sono il leghista Matteo Salvini e il forzista Raffaele Fitto i candidati più votati alle europee. Fitto ne ha raccolte 275.299 voti, il segretario leghista 331.381mila in due circoscrizioni (222.720 mila nella circoscrizione Nord Ovest e 108.661 nel Nord Est). Giovanni Toti di Forza Italia ne ha ottenute 148.291. Con 182.753 preferenze l’ex presidente della Regione Sardegna Renato Soru è risultato il candidato più votato del collegio unico Sicilia-Sardegna. Al Sud, nel Pd, Gianni Pittella con 222.686 preferenze batte Pina Picierno che ottiene 213.330 voti. Per la lista L’altra Europa con Tsipras il più votato è Moni Ovadia che raccoglie più di 13 mila preferenze nel Nord Ovest. Per Ncd il più votato è Giovanni La Via nella circoscrizione Isole raccogli più di 30 mila preferenze.

VINCE IL PARTITO POPOLARE. Negli altri paesi europei, colpiscono soprattutto la vittoria degli euroscettici del Front National di Marine Le Pen in Francia e il successo dell’Ukip di Nigel Farage i Gran Bretagna. Secondo le ultime proiezioni, nel Parlamento europeo il Partito popolare è la prima formazione con 212 seggi e il 28,2% dei voti. Seguono i socialdemocratici con 186 seggi, uno in più rispetto al 2009, e il 24,7% dei voti, i liberali con 70 seggi e il 9,3%. Sostanzialmente invariati i numeri degli euroscettici (141 seggi) e dei partiti non schierati in famiglie politiche europee. L’Efd ottiene 36 seggi, gli eurodeputati indipendenti salgono a 38, gli altri partiti non allineati restano a 67 eurodeputati. I conservatori e riformisti registrano 44 seggi, mentre la sinistra di Tsipras scende a 43 seggi e i verdi restano a 55.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

66 Commenti

  1. Controcorrente scrive:

    Rottamati via tutti in un colpo solo, vecchia nomenclatura comunista,Grillo in scadenza annuale,il pensionato B e gli ex zerbini (come Lupi ) che voleva misurare le sue forze per vedere se alle prossime elezioni comunale poteva essere candidato a sindaco di Milano.

    • felipex scrive:

      Zerbino chi? Il più votato a Milano? Ma, sai leggere?

    • Piero scrive:

      Non capisco cosa ci sia da essere allegri.
      Il PD e’ quello che ha promosso e votato TUTTE le mozioni contro la vita e in genere tutti i valori non negoziabili.
      E’ proprio vero che i cattolici italiani votano con il c**o.
      Adesso non scocciate piu’ con le varie iniziative “Uno di Noi” ecc ecc perche’ avete votato proprio quelli (oppure non siete andati a votare in odio a qualcuno che vi stava semplicemente antipatico) che hanno stracciato queste iniziative. Tenetevi il PD e le prossime patrimoniali e leggi liberticide.
      Il prossimo cattolico che si lamenta delle tasse (contro la famiglia) e delle varie leggi contro i principi non negoziabili gli ridero’ davanti.

    • Piero scrive:

      Non capisco cosa ci sia da essere allegri.
      Il PD e’ quello che ha promosso e votato TUTTE le mozioni contro la vita e in genere tutti i valori non negoziabili.
      E’ proprio vero che i cattolici italiani votano con … la pancia.
      Adesso non rompete piu’ con le varie iniziative “Uno di Noi” ecc ecc perche’ avete votato proprio quelli (oppure non siete andati a votare in odio a qualcuno che vi stava semplicemente antipatico) che hanno stracciato queste iniziative. Tenetevi il PD e le prossime patrimoniali e leggi liberticide.
      Il prossimo cattolico che si lamenta delle tasse (contro la famiglia), dell’austerita’ che ha distrutto il tessuto produttivo italiano e delle varie leggi laiciste contro i principi non negoziabili lo mandero’…

  2. claudia scrive:

    Come volevasi dimostrare…
    la destra non farà più nulla se non ritornerà ad essere una VERA DESTRA! altro che NCD… i democristiani/moderati devono politicamente sparire dalla faccia della Terra, moderati come persone sì ma politicamente serve più decisione.
    Se lo mettano in testa pure i giornalisti di Tempi, che i democristiani di oggi non sono certo quelli che c’erano 40 anni fa! sono solo altri cattocomunisti!

  3. Alberto scrive:

    Disfatta totale per i vari ciellini, anche nella loro terra! Ormai non vi si fila più nessuno.

    • giovanna scrive:

      Vai Alberto, tu sì che hai capito tutto ! :-)
      ( dal livore scommetto che hai votato Grillo, dai che ti è andata di lusso che ha fatto il tonfo, è andata di lusso a tutti ! )

      • Alberto scrive:

        No, io voto PD. Sono un cattocomunista cattolico adulto sinistra al caviale. Confesso però che avevo anche pensato di votare Tsipras. Naturalmente ho dato le mie preferenze come consigliato da Arcigay ai candidati che hanno firmato la piattaforma ILGA per i diritti LGBT.

        • giovanna scrive:

          I tuoi veri diritti non li tutela certo l’arcigay: ogni passetto avanti sulla strada della menzogna e della dittatura , un passetto avanti sulla strada dell’aggressività e della rabbia .
          Contenti voi…ma non siete contenti , anzi siete più incattiviti che mai
          .Forse è questo che salverà qualcuno di voi, più onesto con i propri desideri più veri. Cioè, voglio dire, la strada della Chiesa è per tutti, fuori la vita è molto più triste, spesso disperata, per me per prima.

          • Joao scrive:

            E quindi ? bisogna votare NCD o i candidati di CL ? (le famose indicazioni del movimento)

            • giovanna scrive:

              No, che hai capito, caro Joao, siccome tu sicuramente hai a cuore il bene dell’Italia, il bene delle famiglie ,la scuola libera, la tutela della vita, un clima di confronto sereno, voteremo quello che dici tu !
              Poi dicono che non bisogna sottolineare l’umanità disastrata di certa gente ! Per me è una misericordia ! :-)

              • Joao scrive:

                Grazie Giovanna !! Allora per le prossime elezioni voti pure PD !! Tutte le cose che le interessano (scuola, famiglia, vita etc) verranno certamente tutelate ! Stia tranquilla !! Stanno a cuore anche a me !!

                • Fran'cesco scrive:

                  Si, la scuola statale, la famiglia arcobaleno e il fine vita

                  • joao scrive:

                    Non solo anche altre cose. In Italia occorre governare un po per tutti non solo per una parte.

                    • Fran'cesco scrive:

                      Appunto,
                      anche per le scuole paritarie
                      anche per le famiglie XX+XY+figli
                      anche per chi sta nascendo / sta morendo…

                    • Joao scrive:

                      Fran’cesco, ma che annuli la risposta per timore che controbatta ? ahhhh ragazzo mio un minimo di coraggio per affrontare chi non la pensa come te. Non si scappa si discute. ciao !!

                    • Fran'cesco scrive:

                      Joao
                      la risposta te l’ho data, non l’ho “annulata”:
                      Il PD ha in canna una serie di iniziative contro la scuola paritaria, contro la famiglia XX+XY (se la chiamo naturale qualcuno si arrabbia) e contro la vita che nasce e probabilmente anche a favore dell’eutanasia.

    • Andrea (uno dei tanti) scrive:

      Gentile Alberto,

      l’NCD ha avuto, perdonami il gioco di parole, un coraggio da Lupi. E pure CL/CDO che in occasione del voto di fiducia Letta bis fece un comunicato per nulla scontato di appoggio alla decisione di non affondare la legislatura.

      Saremmo andati al voto senza una legge elettorale decente e Grillo avrebbe mangiato tutti vivi.
      Si rammenti che pur avendo terrorizzato il voto moderato Grillo ha fatto comunque il 21,6%, veramente tanto.

      E mi è dunque piaciuto che Renzi oggi abbia ringraziato ANCHE le forze che sostengono il governo.

      E non era facile per NCD, Il Giornale, Libero, il cerchio magico di Berlusconi hanno fatto una campagna feroce contro loro al grido di infami traditori.

      Insomma, Lupi ed Alfano hanno realmente messo in gioco la loro carriera politica !!!!!!.

      Ieri ho votato PD, un domani potrei tornare a votare CDX come ho fatto per moltissimi anni e ci fossero le preferenze saprei chi votare.

      • Fran'cesco scrive:

        Augurati solo che Renzi, un domani che ne avra’ le forze, non abbandoni il centro per virare a sinistra… hai presente a cosa punta adesso la sinistra?

        • Andrea (uno dei tanti) scrive:

          Fran’cesco,

          augurati che il centrodestra COPI dal PD e si doti di un valido strumento

          (primarie, statuti veri non partito di tipo cubano leaderistico)

          per selezionare una vera classe dirigente capace di sopravvivere al naturale declino (età, mancanza di idee prpopsitive nuove) del capo di turno.

          Altrimenti sarai sempre costretto a scegliere fra il meno peggio e il mediocre.

          • Fran'cesco scrive:

            Tra un partito che adotta le primarie ma non sostiene i miei valori ed un altro partito, fosse anche comandato da un dittatore, ma che condivide quello in cui credo, non ho dubbi.
            Dopodiche’ fiducia a Renzi – anche se non l’ho votato.
            Ripeto pero’, se un domani si ritrova la maggioranza assoluta in parlamento e vira a sinistra…

    • Joao scrive:

      Io aggiungerei questo, quanto si vuole scommettere che Renzi verra’ invitato al prossimo Meeting di Rimini dove sara’ sommerso di applausi, baci, ovazioni, battiti di piedi solo per sleccarlo e saltare cosi sul carro dei vincitori ? In perfetto stile ciellino-CDO. Sono fantastici, i ciellini se non ci fossero bisognerebbe inventarli.

      • Andrea (uno dei tanti) scrive:

        “Sono fantastici, i ciellini se non ci fossero bisognerebbe inventarli.”

        Guarda che è proprio così.
        Potranno avere mille difetti, ma preferisco che ci siano.

    • giovanni scrive:

      Alberto. tu sei come quello che, dopo aver a lungo corteggiato la più bella del paese, finalmente riesce a sposarla. Pazzo di gioia alla sera del matrimonio invece di “appartarsi” con la mogliettina va sotto le finestre degli altri corteggiatori per sbeffeggiarli…………

  4. valeria46 scrive:

    La classe media italiana e tanto piu’ la sub-media, ha talmente bisogno di soldi che voterebbe chiunque che e’ disposto a darglieli e Renzi e’ abbastanza scaltro da averlo capito. Una prima parte li ha gia’ presi gli altri sperano di prenderli l’anno prossimo. Speriamo che possa mantenere le sue promesse altrimenti…………

    • Fran'cesco scrive:

      Siamo tutti un po’ disperati, quindi andiamo dietro al pifferaio di turno:
      prima Silvio, poi Bossi, poi DiPietro, poi Grillo, adesso Renzi…
      Spero tanto che Renzi sistemi un po’ di cose, ma poi quello che serve all’Italia e’ altrove.

  5. Joao scrive:

    Leggere TEMPI dopo la vittoria del centro-sinistra e’ come leggere la Gazzetta dello sport dopo una disfatta del Milan: una goduria immense…

  6. Cisco scrive:

    L’importante è che il Comico (quello a piede libero) ora abbassi la cresta. Un “vaffa” così dovrebbe fargli rimbombare le orecchie a lungo. Per il resto male l’NCD, mi aspettavo di più, anche se è difficile stare al governo con Renzi senza venirne schiacciati.

  7. Controcorrente scrive:

    Ma la magistratura ha inciso sulle elezioni dopo il caso expo? come il direttore in una analisi lucida e perfetta ci spiegava la scorsa settimana che :
    I magistrati tiravano lo sprint di Beppe Grillo sospinto dal vento dell’inchiesta Expo Elezioni europee

    • Piero scrive:

      io non so se ci fai o ci sei

      • Controcorrente scrive:

        Ci sono ci sono infatti Grillo è stato asfaltato, anche se come analizzava lucidamente il direttore, la magistratura gli ha tirato la volata (anzi la caduta ) .

        Poi a proposito di riforme l’ultima sulla parità scolastica l’ha fatta un governo di sinistra con il ministro Berlinguer nel 2000.
        Il Governo più liberista della storia d’Italia B. 2008 a maggioranza bulgara non ha fatto nulla per il bene comune anzi ha peggiorato la situazione del nostro bel paese.
        Ci sono o ci faccio

        • Piero scrive:

          Ancora con questa balla che “ha peggiorato la situazione del nostro bel paese.”
          Negli ultimi mesi sei stato su marte, in una caverna con gli occhi chiusi e le orecchie tappate?
          Mi sa che ci sei ci sei…
          Il fatto di gioire per un partito che, pur di distruggere il NEMICO, ha permesso attivamente che il proprio paese venisse commissariato e distrutto per tenere a galla le banche francesi e tedesche esposte con i titoli tossici e diventasse lo zerbino della germania, mi fa capire che il cattolicesimo in italia non esiste piu’. Esistono solo ALLOCCHI.
          Complimenti. Tieniti le leggi laiciste prossime venture. Complimenti.

          • Controcorrent scrive:

            La legge sulla parità scolastica non è laicista è una legge di libertà.(che non è mai stata migliorata dai governi di dx anzi la Gelmini e Tremonti ministri del governo B 2008 hanno tagliato i fondi)
            Ci sono ci sono

            • Piero scrive:

              Certo certo che ci sei ci sei.
              Infatti la parita’ scolastica adesso e’ pienamente rispettata vero?
              E anche se fosse, alla fine? meglio ideologia di gender, eutanasia, piu’ aborto per tutti, in cambio della legge sulla presunta “parita'”? ci sei ci sei bello mio.
              Poi deciditi: quando tagliava, non andava bene.
              Poi ci avrebbe portato alla rovina perche’ non tagliava abbastanza…
              ci sei ci sei…

              • Controcorrente scrive:

                Ci sono ci sono
                infatti Renzi in un boccone solo ha mangiato tutti : comunisti, sfascisti e finti liberali.
                26 maggio 2014 questa è realtà e nessuno la può smentire.

                • Piero scrive:

                  E ha mangiato il un sol boccone anche quel che resta dell’Italia produttiva e del Cattolicesimo italiano.
                  Complimenti, caro “cattolico”, due piccioni con una fava.
                  Ma non eri quello che sbavava dietro Grillo, prima?
                  Le azzecchi tutte vero?

            • Piero scrive:

              Vorra’ dire che sarai contentissimo che nelle scuole, naturalmente pienamente “paritarie”, sara’ obbligatorio leggere fiabe gay, il corso di mastur***one a 6 anni, corsi su come cambiare “gender”, mentre a casa il nonno verra’ “volontariamente” “terminato” perche’ costa troppo al SSN, e il papa’ in cerca di un lavoro sottopagato e precario.
              Complimenti vivissimi, caro il mio “cattolico”.

            • Piero scrive:

              Sei come Esaù.
              Hai venduto il cattolicesimo italiano per un piatto di lenticchie (la tua tanto cara “parità” scolastica).
              Parità che tra l’altro i tuoi tanto adorati PDdini volevano cancellare a Bologna, il tuo adorato Montino ha tartassato e l’adorattissimo Pisapia dà loro filo da torcere a Milano. Complimentoni.

        • Piero scrive:

          Giuda ha venduto Cristo per 30 denari.
          Tu lo hai venduto per 80 euro (che ripagherai abbondantemente con gli interessi con la TASI, TARSU, e patrimoniali varie).

          • Antonio scrive:

            e jus soli, malattie importate, gentaglia e balordame d’importazione ovunque, costi di accoglienza per clandestini alle stelle, rom e zingaraglia varia tutelati e protetti ecc ecc

  8. Cisco scrive:

    Una spietata quanto lucida analisi l’ha fatta un insospettabile (quanto a lucidità appunto), Salvini: «Ovunque in Europa si è affermato il centrodestra, tranne che in Italia. Il problema è che il centrodestra non c’è più: bisognerà reinventarlo». Ecco, sarebbe il caso che anche B. se ne rendesse conto. Se va avanti con un personaggio come Toti (o con la dinastia di Arcore) finisce male. Perché non lanciare uno come Fitto, un leader giovane che ha avuto i più ampi consensi personali assoluti in queste elezioni, per fondare finalmente un partito con tanto di sezioni in cui fare politica invece dei club e dei canili?

    • Joao scrive:

      Caro Cisco, il problema sono i dindi (schei, quatrini, grana, baiocchi, quids etc etc) o come li si vuol chiamare.

    • Enrico scrive:

      L’Italia è l’unico paese in europa in cui non ha vinto il centrodestra per il semplice fatto che è anche l’unico paese in cui il centrodestra è guidato da una corruttore, mentitore ed evasore conclamato che – non contento di queste malversazioni – usa il suo potere politico per farsi scudo rispetto ai propri guai personali. Dopo vent’anni di disinformazione gran parte degli italiani sembrano finalmente aver capito come stanno veramente le cose ed ora bisognerà ricostruire dalle macerie.

      • beppe scrive:

        enrico, quanto a inquisiti, corruttori, furbi e furbetti il PD non ha niente da imparare, è già esperto di suo. se renzi vuole fare qualcosa di nuovo dovrà imitare berlusconi e ( mentendo ) dire che è farina del suo sacco. in italia esiste la dittatura mediatica, culturale, bancaria e finanziaria in favore della sinistra. berlusconi NON DOVEVA POTER GOVERNARE. renzi invece DEVE ASSOLUTAMENTE PORTARE A TERMINE LE SUE PROMESSE. l’italia è schizofrenica, piena di lecchini , di parassiti di voltagabbana a destrra come a sinistra e non cambierà mai.

        • Enrico scrive:

          Certo nel PD ci sono diversi farabutti, ma – fino a prova contraria – Renzi non è nè un corruttore, nè un evasore e non ha interessi miliardari propri da difendere, nè carceri da cui salvarsi. Anche per questo ha più che raddoppiato i voti presi da Berlusconi, oltre per il fatto che è giovane, ha voglia di fare e non ha un ventennio di fallimenti sulle spalle. Quanto a Berlusconi certo che non doveva governare! Un qualsiasi cittadino che frodi il fisco per milioni di euro, corrompa testimoni in un processo, corrompa giudici per ottenere una sentenza favorevole, corrompa la GdF per ottenere sanzioni più blande ecc. ecc. e tutto questo con sentenze passate in giudicato, DEVE essere interdetto dai pubblici uffici e non deve amministrare in prima persona la cosa pubblica. Che si chiami Berlusconi e sia stra-pieno di soldi o che si chiami Tizio-Caio-Sempronio e sia un poveraccio. Purtroppo in Italia non è mai andata così e Berlusconi, avendo avuto la possibilità per diversi anni di farsi le leggi a proprio uso e consumo, ha avuto un trattamento con i guanti di velluto dalla giustizia italiana in rapporto a tutto quello che ha fatto. Ora – purtroppo per lui – i nodi stanno venendo al pettine proprio nel momento in cui l’uomo – con l’età che avanza – diventa più debole e meno battagliero. E la rabbia accumulata dai suoi oppositori in questi anni, farà si che gli sia reso pan per focaccia. E’ una fine triste, ma è difficile dire che non se la sia voluta.

          • giuliano scrive:

            Berlusconi non ha fatto leggi a proprio uso, ma a cercato di fare leggi per il bene della nazione tutta, ma poichè questo era proprio quello che la sinistra non voleva, allora i media hanno cominciato a dire che Berlusconi faceva le leggi per proprio uso. Me ne potrebbe elencare una di queste leggi, sig Enrico ??, ma non mi propona la legge per la responsabilità della magistratura, poichè questa è proprio quella che è urgente e che anche Renzi vuole, ma a Renzi tutto è permesso, anzi per evidenziare la malafede degli odiatori di Berlusconi basta osservare che il governo su cui si tiene Renzi è un governo non democratico perchè non sancito da regolari elezioni, ma nessuno dice che la sinistra fa leggi a sua misura. Si è anche scoperto le trame nazionali e internazionali che fecero fuori Berlusconi nel 2011, ma nessuno dice nulla. Parli lei che se ne intende sig Enrico, ci illumini !!!!!!

            • Enrico scrive:

              Giuliano, non ho alcun problema ad elencare le leggi fatte da Berlusconi a proprio uso e consumo. Si tratta di una lista non esaustiva e limitata ai soli casi più eclatanti (vado a memoria e la mia conoscenza è comunque limitata), ma spero che le possa comunque essere utile: 1) depenalizzazione del falso in bilancio (reato contestatogli nell’ambito del processo Mediaset); 2) leggi volte a limitare/impedire l’uso da parte dei magistrati delle prove ottenute con l’uso di rogatorie internazionali (si tratta di un mezzo di prova che ha permesso di ricostruire il complesso castello societario messo in piedi negli anni 80-90 dalla dirigenza Mediaset in diversi paradisi fiscali per creare fondi neri con passaggi fittzzi di proprietà dei diritti televisivi, generando così cassa per il pagamento di tangenti e frodando il fisco con la minimizzazione dell’imponibile fiscale); 3) tutte le varie leggi (lodo schifani, lodo alfano) volte a garantire impunità alle cariche ricoperte al momento da Berlusconi, 4) leggi volte a ridurre i termini di prescrizione, guarda-caso anche (se non soprattutto) dei reati per i quali era imputato Berlusconi; 5) legge salva Rete 4, fatta per tenere la rete nel “portafoglio” Mediaset; 6) gara di assegnazione gratuita delle frequenze del digitale terrestre (molti finiti gratis a Mediaset); 7) incentivo pubblico all’acquisto di decoder (principali beneficiari: Rai e Mediaset). Inoltre va aggiunto che da uno studio pubblicato a Stanford è emerso che negli anni di governo Berlusconi, Mediaset ha avuto una raccolta pubblicitaria ottima, in qualche modo slegata dai dati di ascolto; si tratta di una specie di “tangente” legale di cui l’azienda ha goduto da parte di inserzionisti vogliosi di compiacere il capo del Governo.. Rammento infine che Berlusconi ha costruito il proprio successo imprenditoriale (innegabile) operando in settori come quello dell’edilizia e delle concessioni televisive, che sono ampiamente legati alla politica ed alle sue elargizioni. Con questo non voglio togliere meriti all’imprenditore di Arcore, ma certamente per natura sono disposto ad accordare maggiore fiducia ed ammirazione a quegli imprenditori che sono riusciti a costruire il proprio successo in settori (ad esempio del manifatturiero), dove la politica non ha alcun ruolo.

              • Raider scrive:

                Le leggi ad personam e le inchiese e le sentenze e le intercettazioni ad personam, come le registrazioni e i verbali passati ai giornali ‘amici’, con tutti gli scheletri negli armadi di imprenditoria e coopoerative legate alla Sinistra vicina e lontana da una magistratura politicizzata ce esercitava una funzione supplente in attesa che la Sinistra vincesse le elezioni, sono cose che chiariscono meglio le ricostruzioni di storia politica e giudiziaria fatte in maniera unilaterale. In ogni caso, chiudere o svendere per legge aziende che davano lavoro a un bel po’ di gente, mentre si votavano salvataggi di aziende o si collocavano i licenziati dalla Tessera n° 1 del Pd sarebbe stato, perlomeno, un controsenso; e mentre Prodi ordinava alle banche di dare alla suddetta Tessera n° 1 i soldi che gli servivano per comprare con i soldi altrui beni dello Stato, poi rivenduti a Mannesmann per 14.400 miliardi di lire, per dire una cosa che non è agli atti di politica e magistratura, quando B. non ha intascato neppure un centesimo dallo Stato, dà un’idea più completa e precisa dell’egemomia culturale, morale, mediatica e giudiziaria dell’anti-B.

            • Enrico scrive:

              Giuliano, alcune leggi le ho elencate, ma il commento non è ancora stato approvato.

              • Enrico scrive:

                Provo a scrivere in maniera più concisa, sperando di superare il blocco del controllo dei commenti e limitandomi ai casi più clamorosi. Berlusconi è stato condannato per aver messo in piedi con Mediaset (allora Fininvest) negli anni 80 e 90 un complesso sistema di castelli societari, utilizzati per effettuare passaggi fittizi dei diritti televisivi da una società all’altra nei quali ad ogni passaggio veniva applicato un mark-up in modo da ottenere un duplice scopo: 1) far pagare a fininvest (acquirente finale dei diritti televisivi) un costo più alto, in maniera da minimizzare l’imponibile e quindi il carico fiscale in Italia, lasciando quasi tutto il plusvalore nei paradisi fiscali; 2) generare fondi neri da utilizzare per pagare le tangenti (e Fininvest di tangenti ne ha pagate alla guardia di finanza e ad un giudice nel processo Mondadori, rimanendo ai fatti accertati giudizialmente). Ebbene, Berlusconi era talmente convinto di poter dimostrare la propria innocenza in merito a queste ipotesi di reato che negli anni di governo ha provveduto a: 1) depenalizzare il falso in bilancio (che gli era contestato in merito al punto 1 sopra elencato); 2) limitare fortemente l’uso delle rogatorie internazionali, necessarie ai giudici per ricostruire le prove del castello societario utilizzato da Mediaset per la frode fiscale; 3) accorciare i termini di prescrizione dei reati per i quali era indagato; 4) introdurre la possibilità di richiedere il trasferimento del processo in caso di legittimo sospetto dell’imparzialità dei giudici (per portare il processo Mediaset a Brescia); 5) approvare con il lodo Schifani ed i lodo Alfano dei provvedimenti che garantissero una sorta di impunità alle cariche ricoperte al momento da Berlusconi. In pratica tutto ciò che si poteva fare è stato tentato ed è grazie a questi provvedimenti che quasi tutti i processi a carico di Berlusconi si sono conclusi o con la prescrizione o perchè il fatto contestato non era più reato ed alla fine la condanna è arrivata solamente in relazione ad un parte mooolto marginale (pochi milioni di euro sottratti al fisco ad inizio degli anni 2000 per un discorso di rigiro degli ammortamenti) della maxi-frode fiscale implementata sin dagli anni ’80. Sarebbero poi da ricordare anche la legge salva-Rete 4, gli incentivi pubblici all’acquisto di decoder digitali e la concessione gratuita delle frequenze televisive, tutti provvedimenti che hanno indubbiamente avvantaggiato Mediaset (la quale, come emerso da uno studio pubblicato dall’università di Stanford, ha beneficiato di raccolte pubblicitarie extra – una sorta di “tangenti” legali pagate dagli inserzionisti per compiacere il governo -negli anni di governo Berlusconi).

    • Fran'cesco scrive:

      Fitto quello condanato e poi assolto? Ci vogliamo fare del male? No, perche’ hai presente che siamo in Italia?

      • Controcorrente scrive:

        Perchè non lo indica lei un nome immacolato

        • Fran'cesco scrive:

          non sto dicendo che Fitto o Berlusconi sono pessimi, e’ solo che in Italia il problema e’ la presenza della magistratura. Vedi Genovese.
          All’estero non e’ cosi’

      • joao scrive:

        No si riferiva ad un certo Silvio condannato per evasione in via definitiva e sottoposto alla misura della riabilitazione di pulizia dei cessi alla casa di riposo. Il prossimo ad essere condannato sara’ Dudu per aver cacato sul marciapiede o per aver pisciato fuori dal vaso cosa nella quale il suo padrone gli e’ stato predecessore e maestro negli ultimi 20 anni di figuraccie che ci ha fatto fare in giro per il mondo.

  9. Raider scrive:

    Ricapitolando: Renzie ha dato 80 euro a poche ore dalle elezioni (Silvio distribuiva opuscoli autocelebrativi, ma di tasca sua: e con quello che ha dato al Galeotto – Carlo De Benedetti – al termine di un processo-monstre; e quello che vuole la signora Lario, non lo farà più) da scontare con tasse che saremo tutti quanti a pagare; non ha parlato, perché indiscutibili condizioni della sua investitura a garante degli interessi della speculazione internazionale e degli equilibri UE a trazione teutonica, di deficit/Pil dall’inviolabile quota 3%; né ha fatto cenno al Fiscal Compact, altro baluardo delle sue politiche sociali, così che nessuno, votando Pd, si chiedesse come sopravviveremo al 2015, se i signori che festeggiano la propria vittoria per interposta persona con standing ovation di titoli di Borsa e spread al ribasso non ci faranno quesa grazia; per qualificarsi sotto il profilo di un Centro-Sinistra ‘europeo’ alla Hollande, non gli resta che l’incondizionata adesione all’agenda del politicamente corretto (ha promesso più immigrazione, sarà più facile approvare una legge anti-omofobia per chiunque si opponga alle richieste gay, sarà inevitabile recepire senza fiatare le direttive Ue sull”educazione alla salute’ dei figli di coppie all'”antica”, questi agenti patogeni alla nascita e all’accoppiamento delle teorie gender). Sperando che Renzie faccia – e anche presto – la stessa fine di Hollande, il NCD festeggia per uno 0 virgola 38% in più (una volta, sono 24 .000 voti, un’altra, decimali a buon rendere): B. era il mattatore unico, ma è a fine corsa: allora, lo hanno giubilato scegliendosi con abnegazione un leader più monocratico di lui.

  10. giuliano scrive:

    per quello che ho potuto osservare nella mia zona, preti, catechisti e movimenti ecclesiali vari votano sempre a sinistra, e odiano Berlusconi. Amen

  11. Marco scrive:

    Madonna mia!!!! A leggere certi commenti degli “illuminati” da un lato e dei “cattolici” dall’altro c’è proprio da stare allegri. Possibile che non si riesca ad argomentare senza scendere nel ridicolo o peggio volgare. A leggere sembra che Renzi voglia chiudere tutte le chiese per farci palestre, voglia obbligare tutte le famiglie a fare almeno un figlio gay oppure che CL sia una piovra ben peggiore della camorra di Gomorra! Si può scrivere senza offendere o esagerare no? Scusate l’intromissione.

  12. Mappo scrive:

    Sarò pure un ciellino eretico, ma io NCD non l’ho votato, né ho ricevuto “indicazioni” di alcun tipo per votarlo.
    Ho continuato come faccio dal ’94 a votare per Berlusconi e ho sperato ardentemente che l’NCD non superasse la soglia del 4% alle europee. Pazienza, purtroppo quei giuda l’hanno superata. In particolare mi dispiace che proprio Lupi ce l’abbia fatta: se proprio doveva passare qualcuno dell’NCD-UDC era mille volte meglio se passava Carlo Casini.
    Vabbè, a questo punto mi resta sempre da sperare che Renzi decida di liberarsi dell’appoggio NCD così L’NCD perderà la sua unica ragione di esistere, quella di garantire con le unghie e con i denti la poltrona di ministro a quei quattro poveretti. Sarà uno spasso vedere i vari Lupi e Formigoni con il cappello in mano a mendicare un posto a Berlusconi.

    • giovanni scrive:

      Mappo svegliati! Berlusconi, è politicamente finito, imbarcando cani porci e Dudù ,può sopravvivere ancora per qualche mese, poi deve mollare. Come male minore, anch’io lo sempre votato, ma votare Dudù al parlamento europeo?

      • Mappo scrive:

        Giovanni, lo so anch’io che Berlusconi è (probabilmente ) politicamente finito e allora? Se tu, come immagino, hai votato NCD cambia forse qualcosa? C’è forse qualche differenza fra votare per un Berlusconi politicamente finito e un partito che non ha ideali o progetti, ma esiste solo per garantire una poltrona ad un gruppo di persone? Quando sento tante persone arzigogolare ragionamenti sull’NCD mi viene da ricordare tutti i ragionamenti fatti appena un anno fa su Monti e Scelta Civica. Come sia andata a Monti e a Scelta Civica e poco prima a Fini e a Futuro e Libertà è sotto gli occhi di tutti. Votare NCD è semplicemente inutile e, dal mio modesto punto di vista, anche immorale. Visto che non me l’ha ordinato il medico di votare, io voto in maniera libera, e voto ancora Berlusconi per riconoscenza per il suo tentativo, che purtroppo è in gran parte rimasto tale, di cambiare l’Italia, quando Berlusconi mollerà definitivamente la scena, è molto probabile che, sia pur a malincuore, io semplicemente smetta di votare, o mi prenda un lungo periodo sabbatico almeno fino a quando non vedrò, nel campo del centrodestra qualcuno degno di ricoprirne l’eredità. Non capisco proprio che senso abbia votare per un partito che come un malato terminale dipende dalla volontà di qualcun altro, Renzi per l’appunto, di staccargli o meno la spina e come qualsiasi malato terminale è incapace di fare qualunque cosa. Cosa ha fatto l’NCD in questi mesi di governo se non piegare la testa sempre e comunque ai desiderata di Renzi? Certo l’ha fatto per senso di responsabilità, come no, senso di responsabilità verso i suoi stessi ministri che altrimenti dovrebbero tornare a lavorare, se mai l’hanno fatto prima. Se Renzi un giorno decidesse di chiudere l’esperienza di governo con l’NCD, l’NCD stessa imploderebbe in un nanosecondo. E a questa gente, a questa totale mancanza di programmi e di ideali (a parte quello di salvare se stessi) che dovrei affidare il mio voto? E allora perché, a suo tempo, non abbiamo votato per Futuro e Libertà di Fini? No grazie, io continuo a votare Berlusconi e sottolineo Berlusconi, non Forza Italia. Nella probabile inutilità del mio voto per lo meno mi sento la coscienza a posto, cosa che probabilmente Lupi o Formigoni, se gli rimane ancora un briciolo di onestà verso se stessi, quando la mattina si guardano allo specchio non possono certo dire di loro stessi.

        • giovanna scrive:

          Non so, caro Mappo ( scusa se mi intrometto ), a me i tuoi ragionamenti risuonano molto “grillini”, di sicuro nel tono. Hai assorbito in pieno la propaganda della gente intorno a Berlusconi ( tutto meno che agnellini che non tengono al potere e in grande parte avversari di tante posizioni cattoliche ), proprio la gente che ha causato l’allontanamento di tanti politici nell’ncd. Poi, che ti devo dire, questa visione della politica tra “traditori” e “fedelissimi”, mi sembra così infantile, ma magari sarò infantile io che credo ancora che chi si mette al servizio del bene comune non ha nulla da guadagnarci, ma è da ammirare perché si mette in gioco in tempi difficilissimi e si prende la responsabilità delle sue scelte. Io credo nel tentativo di Alfano e c., credo che non si siano sentiti di avere altra scelta : sono tutte bravissime persone, i migliori nel pdl, sono tutti cattolici, in gamba veramente..Almeno diamo loro il beneficio del dubbio, al di là della logica cattiva e strumentale del “traditore “? Dai, la tua ultima frase è proprio inutile ed esagerata: esci dal bar sport !

          • mappo scrive:

            Giovanna, mi dispiace se il mio tono ti sembra grillino, ma forse è dovuto all’esasperazione per il baratro in cui vedo precipitare il centrodestra e noi cattolici con esso.
            Di una cosa sola però sono certo non è con gente come Alfano, Lupi o Formigoni che noi cattolici potremo ancora contare e dire qualcosa nell’agone politico.
            Se poi volete veleggiare per i prossimi vent’anni al 4%, quando, va bene allora contnuate così, viva l’NCD, viva Alfano e i suoi quattro moschettieri.

    • Lilly scrive:

      Piuttosto dudu che ncd.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana