Google+

Egitto: comico prende in giro in tv il presidente islamico “Super Morsi”. Ora è sotto indagine

gennaio 2, 2013 Leone Grotti

L’accusa da cui dovrà difendersi il popolare comico Bassem Youssef è di avere «minato la reputazione» del presidente egiziano Mohamed Morsi durante uno dei suoi show televisivi. Anche un giornale è stato denunciato.

Un famoso comico egiziano è stato formalmente accusato e si trova ora sotto indagine per avere insultato Mohamed Morsi. L’accusa da cui dovrà difendersi è di avere «minato la reputazione» del presidente egiziano durante uno dei suoi show televisivi.

“SUPER MORSI”. Bassem Youssef è un dottore diventato famoso in Egitto perché dopo la caduta di Mubarak ha cominciato a pubblicare su Youtube filmati satirici sui politici. In poco tempo, un canale satellitare privato gli ha fatto fare il grande salto sul piccolo schermo, dove conduce uno show televisivo tre volte alla settimana. Quando Morsi, presidente dei Fratelli Musulmani, ha deciso di accentrare tutti i poteri dello Stato nelle sue mani, guadagnandosi a tutti gli effetti il nome di «dittatore» e «nuovo Faraone», Youssef lo ha preso in giro in più di una puntata chiamandolo “Super Morsi” e parodiando i suoi discorsi pubblici. I Fratelli Musulmani non hanno gradito e un avvocato islamico lo ha denunciato. Ora Youssef è sotto indagine, anche se il suo caso non è ancora stato tradotto in tribunale. Molti attivisti però temono che questa possa diventare la prassi e che la Costituzione, entrata in vigore a fine dicembre, danneggi la libertà di espressione e di stampa.

GIORNALE DENUNCIATO. A dare adito a tali dubbi ci ha pensato lo stesso entourage del presidente Morsi, che ieri ha denunciato il giornale al-Masry al-Youm (che al pari di molti altri si era battuto per la libertà di stampa e contro la Dichiarazione costituzionale di Morsi) perché avrebbe «messo in circolazione notizie che disturbano la quiete e la sicurezza pubblica e danneggiano il governo». Il motivo per cui il giornale è stato denunciato è la diffusione di una notizia, dove venivano citate «fonti ben informate», secondo cui Morsi avrebbe dovuto visitare lo stesso ospedale dove è ricoverato Mubarak. La notizia è stata poi aggiornata: la visita era stata cancellata, mentre la moglie di Morsi avrebbe visitato un parente ammalato. Ma l’indiscrezione è valsa lo stesso una denuncia.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. EP says:

    Dittatura al potere grazie all’occidente (Italia compresa): chi non si accoda si spazza via. Hanno sempre funzionato così i regimi.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.