Google+

Ecco perché Morsi dice che «gli ebrei sono scimmie e maiali» e poi assicura di «rispettare le religioni»

gennaio 17, 2013 Leone Grotti

Ieri il presidente dell’Egitto ha incontrato gli Stati Uniti e li ha rassicurati sulla sua tolleranza per ottenere gli aiuti economici di cui ha disperato bisogno.

 Bisogna contestualizzare. Così un portavoce di Mohamed Morsi ha cercato di spegnere l’incendio scoppiato intorno alla diffusione questa settimana di dichiarazioni contro gli ebrei che il presidente dell’Egitto ha fatto nel 2010.

«EBREI SCIMMIE E MAIALI». Morsi, esponente di spicco dei Fratelli Musulmani, ha detto in un’intervista televisiva e in un discorso: «Gli ebrei e i sionisti sono sanguisughe che attaccano i palestinesi, sono guerrafondai, discendono dalle scimmie e dai maiali». E ancora: «Non dobbiamo mai dimenticare, fratelli, di nutrire i nostri figli e nipoti con l’odio per i sionisti e gli ebrei. I bambini egiziani devono essere cresciuti nell’odio, l’odio deve continuare per Dio, come una forma di preghiera nei Suoi confronti».

«RISPETTO PER LE RELIGIONI». Yasser Ali ha affermato in conferenza stampa ieri sera che queste parole sono state pronunciate da Morsi in seguito a un attacco israeliano contro i palestinesi, aggiungendo che Morsi voleva criticare Israele nel rispetto della libertà religiosa e di tutte le religioni monoteiste. Chiamare gli ebrei «maiali e scimmie», però, non sembra il modo migliore di criticare le politiche in Medio Oriente di Israele e di rispettare la religione ebraica. Ma come mai la precisazione delle parole del presidente è arrivata solo ora e non subito dopo la loro diffusione grazie a un articolo del New York Times?

ARRIVANO GLI USA. Ieri Morsi ha incontrato una delegazione di sei senatori degli Stati Uniti guidata dal repubblicano John McCain. Durante la conferenza stampa dopo l’incontro tutto sembrava risolto. Per quanto Morsi non si sia scusato per quanto detto, deve avere offerto rassicurazioni alla delegazione Usa. Una mossa quanto mai importante per l’Egitto, che spera di ottenere dagli Stati Uniti ingenti aiuti economici dei quali hanno urgente bisogno per risollevare un’economia al collasso. Non solo. L’appoggio americano è fondamentale per ottenere dal Fondo monetario internazionale un prestito a tassi risibili di 4,8 miliardi di dollari.

 SERVONO I SOLDI. L’erogazione del prestito è stata per ora bloccata perché Morsi non ha voluto approvare le misure di austerità richieste dal Fmi a dicembre, in un momento in cui migliaia di persone erano scese in piazza al Cairo per protestare contro l’imposizione della nuova Costituzione islamista, poi approvata da un referendum a bassissima partecipazione popolare. Ora Morsi non può permettersi di perdere l’appoggio degli Stati Uniti, ecco perché ha assicurato di «rispettare la libertà religiosa e le religioni monoteiste». Che ci creda o meno, questo è un altro paio di maniche: di sicuro il video che lo ritrae mentre prega per «la distruzione degli ebrei» non aiuta.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download