Google+

E ora dove andranno i voti della lista Bonino (o Pannella)?

giugno 23, 1999 Damato Francesco

Terrazze romane

E adesso chi fermerà Giacinto Pannella, più noto come Marco? È la domanda più gettonata sulle terrazze romane a destra, a sinistra e al centro, dopo l’innegabile successo della lista Bonino nelle elezioni del 13 giugno per il rinnovo del Parlamento Europeo. Già, Pannella. Perché, contrariamente a quanto pensano forse molti di quegli elettori che hanno votato per la lista che porta il nome di Emma, la Bonino non ha raccolto il testimone alla guida di quello che fu il Partito Radicale e che adesso, francamente, non si sa più come chiamare, non avendo ancora deciso Pannella che nome dargli o conservargli. La Bonino non ha raccolto il testimone semplicemente perché Marco non lo ha ceduto. Il comando è rimasto e rimane nelle sue mani, nella sua enorme stazza fisica, nella sua voce imperiosa. Che non a caso si è fatta sentire quando non erano ancora terminate le operazioni di scrutinio, la sera di Sant’Antonio, per innalzare un recinto alto così attorno ai voti della lista Bonino. Che non potranno andare a formare o rafforzare né il centro-destra, né il centro-sinistra, ha avvertito Pannella. Eppure egli reclama da anni, disseminando la nostra strada di referendum e di digiuni, un’Italia finalmente maggioritaria e bipolare, in cui elettori e politici dovrebbero stare o di qua o di là. Vallo a capire l’incontenibile, immaginifico, solitario Pannella.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Se siete appassionati di motori e curiosare tra le anteprime – ne sono state annunciate ben 150 – è sicura fonte di piacere, il momento è (quasi) arrivato. Cominciate a cerchiare in agenda una data compresa tra il 9 e il 12 novembre (il 7 e l’8 sono giornate dedicate a operatori e stampa) e […]

L'articolo EICMA 2017, cosa c’è da fare e vedere proviene da RED Live.

Audi accelera sulla strada dell’elettrificazione della gamma. Dopo la presentazione della nuova A8, proposta al lancio nelle configurazioni V6 3.0 TFSI e TDI “mild hybrid”, vale a dire con impianto elettrico a 48 volt, ora anche le famiglie A4 e A5 beneficiano d’inedite motorizzazioni mHEV che portano in dote tutti i vantaggi fiscali e di […]

L'articolo Audi A4 e A5, è tempo di micro ibrido proviene da RED Live.

Arriva in gruppo tra gli ultimi, guarda tutti dritto negli occhi, mostra i muscoli e fa subito la voce grossa. E no, non è un bullo. Parliamo, piuttosto, della SUV Volkswagen T-Roc. Destinata a scendere in lizza nel segmento di mercato più frizzante, combattuto e attraente del momento, vale a dire quello delle sport utility […]

L'articolo Prova Volkswagen T-Roc proviene da RED Live.

In KTM hanno le idee chiare: il futuro della mobilità è elettrico. Ecco perché la nuova KTM Freeride E-XC, rinnovata da cima a fondo, è solamente un punto di partenza

L'articolo KTM Freeride E-XC, l’enduro green proviene da RED Live.

Prima erano una cosa sola. Ora sono divise. O meglio, in futuro avranno specializzazioni e target diversi. Volvo e Polestar, quest’ultima sino a ieri divisione ad alte prestazioni del brand svedese, si sono separate e vivranno di luce propria. Polestar, oltretutto, cambierà pelle, passando dall’elaborazione ufficiale dei modelli della Casa nordica alla realizzazione di vetture […]

L'articolo Polestar 1: il nuovo mondo proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download