Google+

E ora, come si officia l’esorcismo islamo-fascista?

settembre 30, 2017 Pietrangelo Buttafuoco

Dopo le elezioni in Germania vincono i cosiddetti populisti per i quali è fondamentale portare rispetto verso i tedeschi combattenti di entrambe le guerre mondiali

frauke-petry-ansa

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – L’immediato dopoguerra – con le macerie di Berlino fumiganti, coi cancelli dei campi di concentramento appena spalancati dall’Armata Rossa – non conosce il carico d’odio per cui i vinti debbano, con la sconfitta, patire un anatema metafisico, anzi, assoluto. La Germania somma alla disfatta della Prima guerra mondiale, la Seconda, e perfino in Italia – luogo di taverna ancor più che di Walhalla – come ricorda sempre Giampaolo Pansa è normale trovare nello stesso giornale, precisamente a Il Giorno di Italo Pietra, partigiani e combattenti della Repubblica Sociale. Col direttore che ogni giorno apre la riunione chiedendo beffardo agli sconfitti: «Allora, ditemi, chi di voi venne a incendiarmi la casa?». La religione obbligatoria detta antifascismo non ha ancora celebrato l’esorcismo neppure con l’inaudito processo di Norimberga. È la prima volta nella storia, infatti, che il nemico sia trasformato in un “imputato”. Winston Churchill che vede lungo, guata la sbarra dove siedono i generali di Adolf Hitler e commenta con cinica soddisfazione: «Cerchiamo di non perdere la prossima guerra, altrimenti toccherà a noi di finire processati». Quell’istruttoria, pur tronfia di vendetta, svapora in un istante di testacoda narrativo. Coco Chanel in macchina attende che l’amore suo dei giorni tedeschi di Parigi – il comandante della Wehrmacht, capo delle truppe di occupazione – esca dalla prigione e se lo porta a casa. Impossibile immaginare oggi una love story così. Nel frattempo s’è consolidata, infatti, una inamovibile crosta metafisica, forte più di qualunque inquisizione e quell’antifascismo come categoria assoluta è tutto un costrutto fabbricato a posteriori, elaborato in Usa tra le alchimie della stagione bushista quando, per giustificare la guerra al terrorismo, si evoca lo spettro per andare in soccorso all’altro mostro.

Ecco l’islamo-fascismo, dunque. Un totem contro cui scatenare l’armata della Verità e del Bene. Ma quando in Germania vincono i cosiddetti populisti – xenofobi e odiatori dell’islam – per i quali è fondamentale portare rispetto verso i tedeschi combattenti di entrambe le guerre mondiali, come va a regolarsi la religione obbligatoria officiando l’esorcismo, con lo scorporo tra islam e fascismo, o con la forca disgiunta, giusto per restare in zona Norimberga?

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ennesimo capitolo della Saga Monster, l’821 2018 si adegua all’Euro4 ed eredita le peculiarità stilistiche della sorella maggiore 1200. Più snello e slanciato torna all’essenzialità originale del primo Monster

L'articolo Ducati Monster 821 2018, come eravamo proviene da RED Live.

Sono universali, adatti alla guida d’estate e al tempo stesso a norma di legge ed efficaci anche d’inverno. Ecco quali sono, quanto costano e che vantaggi promettono i migliori pneumatici all season.

L'articolo Pneumatici quattro stagioni, la guida all’acquisto proviene da RED Live.

Dal 15 novembre è obbligatorio adottare pneumatici specifici per la stagione fredda. Ecco tutto quello che c'è da sapere per viaggiare in sicurezza e scegliere tra modelli invernali, quattro stagioni o chiodati.

L'articolo Pneumatici invernali, dieci cose da sapere proviene da RED Live.

COSA: RED HOOK CRIT, a Milano l’ultimo atto DOVE E QUANDO: Milano, 14 ottobre  Dopo Brooklyn, Londra e Barcellona il campionato di bici a scatto fisso su strada approda a Milano, in via Lambruschini (zona Bovisa) per l’ultima, avvincente tappa. Red Hook Criterium propone una formula unica, mettendo su strada le biciclette a scatto fisso che […]

L'articolo RED Weekend 13-15 ottobre, idee per muoversi proviene da RED Live.

Da 0 a 400 a 0 km/h in meno di 42 secondi. Ecco il nuovo record fatto registrare dalla hypercar Bugatti Chiron. Un primato d’accelerazione e frenata realizzato con al volante l’ex pilota di Formula 1 Juan Pablo Montoya. Mai nessuna vettura di serie aveva avvicinato una simile prestazione, ottenuta grazie a una potenza massima […]

L'articolo Bugatti Chiron: start e stop da record proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download