Google+

È la salopette la prossima sciagura modaiola

gennaio 27, 2013 Elisabetta Longo

Quando gli stilisti scelgono il capo must da avere per la nuova stagione le donne corrono ad acquistarlo, costi quel che costi. È successo con i goffi stivali Ugg e succederà presto con le salopette in jeans. Da quando sono riapparse qualche mese fa in un servizio fotografico di Vogue, non c’è star che non […]

Quando gli stilisti scelgono il capo must da avere per la nuova stagione le donne corrono ad acquistarlo, costi quel che costi. È successo con i goffi stivali Ugg e succederà presto con le salopette in jeans. Da quando sono riapparse qualche mese fa in un servizio fotografico di Vogue, non c’è star che non le indossi. Heidi Klum ne ha sfoggiato una versione corta, Katie Holmes una lunga e più comoda, ma la sostanza rimane. Le salopette sono più adatte sui cantieri che nel centro città.

HIPPIE. Tipico capo anni Settanta un po’ hippie, la salopette nasce insieme ai jeans e si dice che l’abbia inventata addirittura la Levi Strauss, suggerendola  come capo da lavoro. Poi, misteriosamente, se ne sono appropriati gli stilisti. Eppure di bello la dungaree, questo il suo nome inglese, non ha niente, visto che è larga, senza forma e copre la bellezza del corpo femminile invece che sottolinearlo.

CARO PREZZO. Stella McCartney, che cerca sempre di distinguersi, ha creato una salopette via di mezzo tra un vestito e un pagliaccetto, ma di fatto resta un pezzo di stoffa informe del valore di mercato 495 euro. Allora, tanto vale andare in soffitta a ripescare qualche residuato hippie delle nostre mamme.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Leoni scrive:

    La salopette è uno dei miei capi preferiti. In versione elegante diventa fantastica.
    Dipende dal tessuto, dai colori e dalla lunghezza che uno sceglie, ma ad esempio nera di seta con gli accessori giusti si trasforma in un pezzo molto elegante.
    Io ne ho circa una ventina di tutti i tipi, tranne che nel corto, come nella foto sopra, che non mi piace particolarmente, spt se abbinata alle infradito (binomio banale).

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana