Google+

Dopo la mucca (di Bersani) in corridoio, ecco la Nuvola (di Fuksas) sulla strada

maggio 11, 2017 Pietrangelo Buttafuoco

A proposito di polemiche. Sei mesi dopo siffatta pompa e cotanta magna, l’opera del massimo artista si rivela un mammozzone

Fuksas

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Piovono le nuvole, e piovono le polemiche. E meno male che a Matteo Renzi non è riuscito il ponte a Messina. Se già la Nuvola di Fuksas, a Roma, s’allunga di due metri, dove andrebbero a infilarsi i piloni, se mai ci fossero, tra Scilla e Cariddi: forse a Milazzo, a Durazzo, a Longobuco?

L’opera che avrebbe fatto Roma più bella e più forte che pria, la Nuvola di Massimiliano Fuksas, artista massimo ancorché architetto e star, s’affumò. La Nuvola, inaugurata dal sindaco Virginia Raggi e da Renzi il 29 ottobre 2016, gode di una trionfale diretta della tivù di Stato. Sei mesi dopo siffatta pompa e cotanta magna però, si rivela un mammozzone. La cosiddetta traslazione – manco si trattasse di una sacra salma – la rivela un ingombro.

Ed è subito Sorelle Bandiera. Tutto un “farsi più in là”. C’è un errore di realizzazione: due metri in più rispetto ai limiti dell’opera stessa. Peggio della famosa mucca nel corridoio di cui parla sempre Pier Luigi Bersani, metafora che fa d’uopo a tal proposito perché come il mammifero ingombra il corridoio, così la nube si mangia quantomeno il marciapiede…

Una messa in posa che – se è confermata – va a cancellare l’Archivio Centrale di Stato, la basilica dei santi Pietro e Paolo, il viale dell’intero quartiere ma ormai, chi cerca Roma, nel mondo, non trova più il Colosseo, ma la Nuvola, grande più di Anita Ekberg tra i palazzi dell’Eur.

A nove anni dalla posa della prima pietra le polemiche sulla Nuvola non si sono mai placate.

A proposito di polemiche.

Ognuno prende posizione e voi, dunque, dovendo scegliere, cosa vorreste per la Nuvola di Massimiliano Fuksas, il destino delle magnifiche cose storte, come la Torre di Pisa che pende e mai cade giù, o quello del Ponte di Messina, che è solo una fuffa sopraffina? È sempre lì: o lì, o là. È la sentenza di Giufà.

Testo tratto dalla rubrica “Olì Olà” in onda su La7 durante Faccia a faccia, domenica in prima serata

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rialzata, “rinforzata” nel look ma con lo stesso grande comfort di ogni Classe E, la All Terrain entra di forza nel segmento delle Statio Wagon rialzate. Offre tanto spazio e un comfort sontuoso, ma la sua attitudine off road è reale

L'articolo Prova Mercedes E 220 CDi All Terrain proviene da RED Live.

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi