Google+

Dopo il pacco bomba a Equitalia, ce ne sarebbe un altro. Roma allertata – RS

dicembre 12, 2011 Redazione

Ieri un pacco bomba inviato alle sede di Equitalia, a Roma, dal gruppo anarchico Fai è esploso ferendo il direttore generale Marco Cuccagna, 51 anni. Ma secondo gli agenti un altro pacco bomba sarebbe stato spedito e la capitale è stata messa in allerta. Il Questore di Roma: «Cautela nell’aprire ogni tipo di corrispondenza inviata da enti sospetti»

“È rivendicato dal gruppo anarchico Fai, Federazione anarchica informale, il pacco bomba esploso all’Agenzia Equitalia. Un volantino è stato trovato all’interno del plico scoppiato in via Andrea Millevoi 10, a Roma, in zona Cecchignola, venerdì intorno alle 12.30. Sono in corso accertamenti della Digos rilievi della polizia scientifica. Il plico, recapitato via posta, era indirizzato a Marco Cuccagna, 51 anni, direttore generale della stessa agenzia per la riscossione dei tributi che aprendolo è rimasto ferito alla mano. L’uomo è stato trasportato al Sant’Eugenio. Oltre alla mano, avrebbe riportato anche delle lievi ferite al volto a causa dell’esplosione di una scrivania in vetro che era nel suo ufficio al secondo piano. Operato immediatamente, non ha riportato danni alla vista, ma la falange della mano è rotta. Una parte dell’edificio di Equitalia è stata evacuata” (Corriere).

“Sarà un Natale blindato per Roma. In allerta enti, ambasciate e uffici postali. Non sarà facile negli uffici aprire con serenità un pacco, potrebbe contenere una terribile sorpresa, un potenzialmente mortale. Il plico esplosivo nella sede di Equitalia ha lasciato il segno e ha fatto scattare l’allarme generale: il questore, il sindaco, la procura e gli investigatori hanno alzato al massimo il livello di guardia. Si parla già di obiettivi sensibili, di un rischio oggettivo per ambasciate, consolati e tutto quello che a Roma ruota intorno ai paesi nel mirino della Fai (Federazione anarchica informale), come Cile, Germania e Indonesia” (Repubblica).

“Secondo gli inquirenti un pacco bomba è ancora in giro e il questore di Roma Francesco Tagliente lancia un appello: «Ci vuole cautela nell’aprire ogni tipo di corrispondenza inviata da enti o persone non conosciuti o sospetti. Non bisogna esitare a chiamare la polizia o i carabinieri per consentire il tempestivo intervento e la verifica del contenuto». Il questore, dopo il ritrovamento del pacco bomba ieri in via Millevoi, ha sensibilizzato tutti gli uffici addetti allo smistamento. La polizia alza la vigilanza anche sulle banche, le sedi di istituzioni economiche italiane e straniere, gli uffici europei. Il dipartimento di pubblica sicurezza ha emesso una circolare spedita anche a società di credito, agenzie delle entrate, e ancora Equitalia” (Repubblica).

“Il sindaco Alemanno naturalmente il gesto terroristico, esprime solidarietà al direttore di Equitalia come i presidenti Zingaretti e Polverini, ma confessa anche grande preoccupazione: «È difficile fare un’analisi esatta. C’è qualcuno che vuole sfruttare in chiave terroristica i sacrifici che l’Italia deve fare per uscire dalla crisi. È un tentativo che va respinto perché rappresenterebbe un fatto assolutamente negativo. La chiave terroristica è di matrice nazionale, sono gruppi anarchici che si muovono su tutto il territorio. L’ipotesi che possa trattarsi di un gesto non isolato è un invito per tutti a non abbassare la guardia. Confido che l’attività investigativa assicuri i responsabili di questi gesti terroristici alla giustizia, così da permettere alla città di vivere le festività in un clima di serenità». Per Roma non è il primo Natale di paura. Anche l’anno scorso due episodi analoghi hanno fatto tremare la città. Il 23 dicembre un pacco esplose nell’ufficio protocollo dell’ambasciata svizzera, ferendo un dipendente. Lo stesso giorno un plico esplosivo arrivò all’ambasciata del Cile. Il 27 dicembre toccò all’ambasciata greca: una busta di colore giallo nascondeva un ordigno esplosivo” (Repubblica).

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.