Google+

Dopo Diliberto, Beppe Grillo. Perché tanto piacere per il macabro?

marzo 23, 2012 Redazione

Sul blog del leader del Movimento Cinquestelle l’immagine di Monti chiuso nelle “bara” dell’articolo 18. Dopo le polemiche per la foto di Diliberto, un nuovo episodio che fa riflettere: satira di cattivo gusto o provocazione?

Satira o umorismo di cattivo gusto? Critica o provocazione? Viene da chiederselo andando sul blog di Beppe Grillo e guardando l’immagine che apre il sito: è rappresentato il Premier Monti intento ad aprire una bara in legno, a forma di auto, su cui compare la scritta “Articolo 18”.

Il montaggio lascia basiti, e pare destinato a suscitare polemiche, ancor più se si pensa al macabro filone in cui questa “iniziativa editoriale” s’inserisce: solo due giorni fa, infatti, aveva fatto il giro di tutti i giornali la foto dell’ex-ministro Oliviero Diliberto insieme alla donna della maglietta “Fornero al cimitero”.

Insomma, nonostante s’abbini male con questi primi giorni di primavera, il gusto per il lugubre pare essere diventato di moda. Il post di Grillo, infarcito di critiche alla modifica dell’articolo in questione, è corredato anche da un appellativo che mantiene il trend: “Rigor Montis”, con cui da tempo il leader del Movimento Cinquestelle indica il Premier.

Le reazioni di tanti politici non sono tardate a venire. Il più infuriato è Casini: «Monti in una bara rende l’idea della violenza morale e politica di alcuni: gli avversari sono nemici da abbattere. Vergogna!», ma anche il capogruppo al Senato del Pdl Gasparri non è da meno: «Grillo è un caso umano». A sinistra, tanto per cambiare, il fronte è diviso: «Invocare la morte di un avversario politico non è solo sgradevole, ma anche stupido» ha fatto sapere il leader di Sel Nichi Vendola. Mentre per Di Pietro le critiche non hanno senso: «Il paese va male non per la satira di Grillo, ma per gli interventi di Monti». Al di là dei giudizi dei politici, viene da chiedersi una cosa: perché tanto piacere per il macabro?

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download