Google+

Dopo aver letto le notizie sul Meeting, sono andato al lavoro con la mia maglietta da militante

dicembre 13, 2012 Correttore di Bozze

Dopo aver letto le notizie sul sequestro dei beni, i commenti acidi sul web e il comunicato della Fondazione, ho recuperato la mia vecchia divisa da volontario. E sono andato al lavoro

Dopo aver letto le notizie apparse sulla stampa, relative al sequestro di beni per oltre un milione di euro alla Fondazione Meeting. Dopo aver letto che un amministratore, il direttore generale e il responsabile amministrativo della Fondazione Meeting sono stati denunciati nell’ambito nell’indagine per truffa aggravata. Dopo aver letto su vari siti gli aciduli commenti di perditempo a cui basta un titolo e un pregiudizio per far scorrere un po’ di bile sulla tastiera. Ma, soprattutto, dopo aver letto il comunicato stampa del Meeting in cui si scrive che «l’ipotesi di reato è per noi infondata, così come è sproporzionata la misura del sequestro preventivo della somma ipoteticamente ricevuta in modo irregolare, che oltre tutto rappresenta solo una minima parte del bilancio del Meeting».

Ecco, dopo avere letto tutto queste cose, mi è venuta un’idea “alla costanzamiriano” e sono andato a recuperare in un vecchio armadio nella soffitta della nonna la mia vecchia maglietta di militante al Meeting ’93 (un incarico di concetto: ero ai cancelli e dovevo solo controllare chi passava). Credo che, un tempo, sia stata blu. Oggi è di un colore indefinibile: un rossastro mattone con venature violacee.

Me la sono messa e sono andato al lavoro. Così, giusto per farlo sapere a tutti.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

9 Commenti

  1. daniele sindone scrive:

    dove vivi in africa? non avevi freddo solo con la maglietta?

  2. Pietro scrive:

    Ma l’hai lavata prima???

  3. calanna lino scrive:

    Ma voi, pietro e daniele siete stati al meeting? A me cosa vuoi che importa se uomini come me e voi
    hanno tradito,a me importa cosa fa,cosa mi dice il meeting con quello che propone in una settimana
    con centinaia di incontri non solo clericali ma ha 360gradi.se non siete mai stati provate ad andarci
    con occhi sereni senza pregiudizi.poi fatevi sentire senza problemi . Ciao e auguri di buon Natale

  4. david scrive:

    Quei comunisti, massoni, anticristi, collaboratori del Papa hanno “spretato” don Mauro Inzoli (gli aggettivi sono quelli che userebbero Tempi e i ciellini se commentassero qui la notizia dell’ -ormai ex- prete ciellino).
    La rivista sempre pronta a parlare delle nobili gesta dei ciellini ora continuerà a tacere sulla vicenda? Puntuale solo quando ha scritto pochi giorni fa dell’ultimo libro del “monsignore” (ancora lo chiamavano così i redattori).
    Che fine ha fatto Mauro Inzoli? quanto silenzio è stato riservato alla vicenda finora! solo perchè trattasi di un vip sacerdote di cl?
    Vediamo ora se Tempi continuerà a fare solo spot di propaganda su cl e i ciellini. Oppure avrà il semplice coraggio di INFORMARE anche dando notizie scomode.

    • david scrive:

      Onore al merito professionale per il giornalista ciellino Andrea Tornielli che ha riportato la notizia: http…vaticaninsider.lastampa.it/news/dettaglio-articolo/articolo/inzoli-pedofilia-paedophilia-pedofilia-20553
      Speriamo che i giornalisti di Tempi imparino da Tornielli la differenza tra la partigianeria e l’obiettività.

  5. Poppi_Pippo scrive:

    certo che dire che siete ridicoli è farmi un regalo, si avanzano delle ipotesi di reato contro formigoni, e voi orgogliosi mettete la maglietta del meeting, questa estate si fa notare come formigoni nn sia il benvenuto al meeting e si fan n
    otare anche i soldi che girano all’interno di esso e voi orgogliosi per distinguervi mette la maglietta del meeting, ora vengono avanzati reati di truffa all’ organizzazione del meeting e voi anche stavolta per distinguervi mettete la maglietta del meeting; ma non vi sembra di essere ridicoli, non vi fate un pelino schifo dasoli di sfoggiare la maglietta del meeting per voler passare come martiri, quando in realtà non siete capaci di riconoscere che c’è del marcio in CL; abbiate la decenza di ammettere per prima cosa questo e piantatela di fare sempre le vittime, perchè sinceramente se vi incontrassi io a indossare orgogliosi la sua maglietta del meeting vi randellerei fino a casa visto che difende gente che ruba soldi pubblici per fare i c…i propri.

    P.S
    i moderatori di tempi le stanno tentando tutte per blindare i commenti sgraditi…

    • Riccardo scrive:

      Certo che dopo aver fatto un commento così il dire: i moderatori di tempi le stanno tentando tutte per blindare i commenti sgraditi… è indice della qualità del personaggio!

  6. whereisthelove scrive:

    Forse e l’occasione giusta invece per sistemare le cose che stanno alla radice del meeting, il movimento di comunione e liberazione. Forse e l’occasione anche per il meeting di smetterla di volere esagerare tutto chiamando politici con scorte inverosimili, forse e ora di smetterla di lasciare tutto in mano agli “importanti di cl” . Forse e ora di ripartire dalla semplicita, da un amicizia, da un carisma. Esattamente come diceva mio padre, mentre mi narrava come e nato il meeting: da un gruppo di ragazzi, e una chitarra, su una spiaggia di rimini, che con la bellezza dei loro canti hanno richiamato altri, e hanno voluto cominciare l’esperienza del meeting come un incontro, una chiaccherata. (Con piccinini mi raccontava che si sedevano a pranzo di fronte a un panino a raccontarsi, non come ora. Che per arrivare a parlare con una grande personalita devi attraversare mari e monti). Ritorniamo alla base, alla semplicita, alla voglia di un incontro. Il meeting non deve essere un modo per far emergere nessuno, politici o “vip”. Al meeting ci si incontra, e basta. Smettiamola con tutta sta voglia di fama e di caste sociali, stanno facendo male a quello che e il vero movimento, a quello che e il cammino di ogni uomo.
    Vorrei dire un altra cosa, io seguo il movimento da diversi anni, ma questo non significa che io riesca a giustificare tutto. Persone come Formigoni, e forse anche alcuni del meeting dovrebbero smetterla di ficcare cl in politica come se fosse una lobby. Sono dei pagliacci, CL non e questo ragazzi, basta farci prendere per i fondelli!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana