Google+

Donne frustate, mani mozzate e altre storie di ordinaria sharia dalla Timbuctu liberata

febbraio 1, 2013 Leone Grotti

Timbuctu era nelle mani delle milizie islamiche da quasi un anno, prima che i francesi e gli africani la liberassero. La sharia è stata applicata. Ecco come.

La città di Timbuctu, in Mali, è stata liberata da contingenti francesi e africani dalla dominazione dei terroristi islamici. E comincia a venire alla luce che cosa significa vivere in una città dominata da milizie islamiste. Lo racconta il dottor Ibrahim Maiga, che per salvare il suo ospedale, ha stretto un patto con gli jihadisti: lui avrebbe curato i loro feriti e loro gli avrebbero permesse di condurre l’ospedale come sempre.

TAGLIO DELLA MANO. Un giorno, a ottobre, è stato portato dai terroristi in una pubblica piazza per un’emergenza: qui, sopra un tavolo, hanno applicato la giusta sentenza nei confronti di un ladro: «Il taglio della mano». L’uomo gridava, il dottore incredulo: «Ero scioccato» racconta al New York Times, «ma che cosa potevo fare? Ho curato quell’uomo». Timbuctu è nelle mani dei Tuareg e delle milizie islamiche, molte legate ad Al Qaeda, da 10 mesi, quando sono riusciti a strappare tutto il nord del paese al legittimo governo del Mali. «La nostra vita è stata capovolta da un giorno all’altro. Loro avevano le armi e noi non potevamo fare altro se non obbedire. Era inutile resistere».

NIENTE ALCOL E MUSICA. Così la gente ha cominciato a nascondere gli amuleti, proibiti dalla Sharia, a sotterrare la birra e gli altri tipi di alcol, ad andare a venerare i santi sufi nei mausolei nottetempo, di nascosto, a spegnere per sempre le radio che mandano in onda solo «musica proibita» dal Corano. Tandina, un abitante di Timbuctu, ricorda l’arrivo in città ad aprile del leader di Ansar Dine, gruppo islamista legato ad Aqmi. «Ha detto a tutti noi, circondato da milizie: “Siamo musulmani e siamo venuti qui per imporre la sharia”».

DONNE FRUSTATE. Da allora le donne colte senza velo integrale furono frustate, le tombe dei santi distrutte, in quanto eretiche, e le mani e le dita mozzate e amputate al grido di «Dio è grande». «Ma la loro religione non è quella che hanno insegnato a noi leggendo il Corano» continua Tandina, ricordando che Timbuctu, oltre ad avere molti siti riconosciuti come patrimonio dell’umanità, è stata uno dei più importanti centri di studi islamici.

LA RITIRATA. Dopo la liberazione di Timbuctu, la guerra in Mali continua. Come rivelato al Le Figaro dal portavoce dell’esercito maliano capitano Modibo Traoré «gli islamisti si sono ritirati dalla città verso Bourem, vicino a Gao, dove hanno molti depositi di munizioni e armi. Sono arretrati fino a Taoudenni, nell’estremo nord del Mali. Ma molti di loro sono rimasti a Timbuctu, mischiati e nascosti tra la popolazione. Per scoprirli a poco a poco dovremo restare a lungo in questa città».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana