Google+

Di Maria e quei gol per la figlia Mia che rischiò di morire appena nata: «Mi ha insegnato che tutto è possibile»

luglio 4, 2014 Redazione

Il calciatore argentino e la storia della piccola cui dedica le sue vittorie unendo le mani a forma di cuore. I medici le davano solo pochissime speranza di vita. E invece…

Siamo ormai abituati ai calciatori che, dopo un gol, si rivolgono agli spalti congiungendo le mani a forma di cuore. È un segno d’affetto un po’ patetico mostrato a mogli e fidanzate (e fotografi). Ma c’è un calciatore a questo Mondiale in Brasile che quel gesto lo fa pensando alla figlia, Mia.
«Mi ha insegnato che tutto è possibile», ha dichiarato il giocatore argentino, 26 anni, autore del gol vittoria agli ottavi contro la Svizzera. Mia è nata il 22 aprile 2013, prematura, aveva solo sei mesi. Parto d’urgenza, complicato, difficile.  Per i medici aveva solo il 30 per cento di possibilità di rimanere in vita. Invece Mia ce l’ha fatta e il 24 maggio il papà l’ha portata sul campo al termine della finale di Champions League, vinta dal Real Madrid di cui Di Maria è uno dei campioni maggiormente celebrati.

DA 26 PALLONI A 26 MILIONI. D’altronde Di Maria è un calciatore abituato alle sfide. Nato a Rosario, si dice che la madre lo mandasse a giocare a pallone per evitare che in casa sfasciasse tutto con la corsa e il pallone. Il bambino, già a sei anni, fu al centro di un piccolo caso di “mercato”. Pare, infatti, che il club Rosario Central avesse offerto 26 palloni da calcio alla squadra del campetto di periferia pur di averlo nelle sue fila. La leggenda narra che Di Maria accettò e lì iniziò la sua carriera, anche se, quei 26 palloni, non furono mai consegnati. Marcelo Trivisonno, all’epoca tecnico delle giovanili del Central, ricorda che «nessuno avrebbe immaginato un futuro tanto luminoso per quel ragazzino che spesso si presentava agli allenamenti con le mani sporche di carbone e qualche ferita sparsa qua e là, perché aiutava il padre a distribuire legna e carbone».
Nel 2010 è passato dal Benfica al Real per 26 milioni di dollari (altro che 26 palloni). Ma oggi, nei pensieri di Angel c’è posto solo per la figlia Mia.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Siria says:

    Angelo di Maria nato a Rosario!!!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download