Google+

Demand Media, il software che con Google realizza 5700 articoli al giorno

febbraio 28, 2011 Chiara Sirianni

E’ un software che individua gli argomenti più cercati dalle persone, sfruttando il motore di ricerca Google, e invia le informazioni a tredicimila freelance che producono articoli e video. Questi vengono poi distribuiti a diversi siti internet, che costruiscono le pagine solo in base a quello che la gente cerca di più. Ma la qualità dell’informazione?

Si chiama “Demand Media” ed è una start up dedicata alla creazione e diffusione di contenuti. Rientra nelle cosiddette fabbriche di contenuti (content farm), effetti collaterali del World Wide Web. Come funziona? La piattaforma sfrutta un algoritmo che identifica gli argomenti con alto potenziale pubblicitario, sulla base dei dati del motore di ricerca Google: poi propone queste informazioni a tredicimila freelance che producono articoli e video (in media un video viene compensato con 20 dollari, un articolo con 15 dollari) che poi, con la massima tempestività, vengono titolati efficacemente e distribuiti sulle pagine dei siti on-line che sfruttano il software.

Paolo Bottazzini (fondatore di pquod) ha riassunto efficacemente il senso dell’operazione: «Il vero direttore editoriale di Demand Media è Google. D’altra parte nel corso del 2010 Google si è confermato anche come la principale fonte di reddito, contribuendo con il 26% dei fatturato complessivo». La selezione degli argomenti avviene esaminando il numero di ricerche imputate dagli utenti nel motore di ricerca. Le key words utili vengono segnalate ai redattori, in modo tale da sfruttare la loro potenzialità commerciale prima che l’attenzione sia catturata da altri temi (dal momento che nel mondo dell’informazione 2.0 le notizie hanno un ciclo di vita molto breve). In questo modo Demand Media produce circa 5.700 articoli al giorno.

Al suo esordio in borsa Demand Media ha ottenuto una valutazione superiore a quella del New York Times. Il guru dei motori di ricerca Danny Sullivan,”sul portale Search Engine Land ha voluto ipotizzare come cambierebbe la pagina del quotidiano statunitense se si basasse solo sulla rilevazione degli interessi degli utenti. Qui è possibile dare un’occhiata alla simulazione. Nella prima immagine il rilievo viene dato ai fatti, a quello che sta succedendo nel mondo; nella seconda, ad essere indicizzato è ciò che la gente sta cercando su google.

La prospettiva è da brivido: appiattimento generale dell’informazione e carenza progressiva dei contenuti originali. Tant’è che in America la polemica su Demand Media non sta riguardando solo i blogger, ma anche le testate come Wall Street Journal e New York Times, che hanno parlato di «emergenza rifiuti». Persino Google, nella figura di Matt Cutts (uno degli ingegneri responsabili della qualità) ha promesso che il motore di ricerca «sta elaborando un algoritmo che eliminerà lo spam». Il nuovo algoritmo anti-spazzatura per ora è stato modificato solo negli Stati Uniti, ma avrà effetto sull’11% dei risultati di ricerca.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download