Google+

Demand Media, il software che con Google realizza 5700 articoli al giorno

febbraio 28, 2011 Chiara Sirianni

E’ un software che individua gli argomenti più cercati dalle persone, sfruttando il motore di ricerca Google, e invia le informazioni a tredicimila freelance che producono articoli e video. Questi vengono poi distribuiti a diversi siti internet, che costruiscono le pagine solo in base a quello che la gente cerca di più. Ma la qualità dell’informazione?

Si chiama “Demand Media” ed è una start up dedicata alla creazione e diffusione di contenuti. Rientra nelle cosiddette fabbriche di contenuti (content farm), effetti collaterali del World Wide Web. Come funziona? La piattaforma sfrutta un algoritmo che identifica gli argomenti con alto potenziale pubblicitario, sulla base dei dati del motore di ricerca Google: poi propone queste informazioni a tredicimila freelance che producono articoli e video (in media un video viene compensato con 20 dollari, un articolo con 15 dollari) che poi, con la massima tempestività, vengono titolati efficacemente e distribuiti sulle pagine dei siti on-line che sfruttano il software.

Paolo Bottazzini (fondatore di pquod) ha riassunto efficacemente il senso dell’operazione: «Il vero direttore editoriale di Demand Media è Google. D’altra parte nel corso del 2010 Google si è confermato anche come la principale fonte di reddito, contribuendo con il 26% dei fatturato complessivo». La selezione degli argomenti avviene esaminando il numero di ricerche imputate dagli utenti nel motore di ricerca. Le key words utili vengono segnalate ai redattori, in modo tale da sfruttare la loro potenzialità commerciale prima che l’attenzione sia catturata da altri temi (dal momento che nel mondo dell’informazione 2.0 le notizie hanno un ciclo di vita molto breve). In questo modo Demand Media produce circa 5.700 articoli al giorno.

Al suo esordio in borsa Demand Media ha ottenuto una valutazione superiore a quella del New York Times. Il guru dei motori di ricerca Danny Sullivan,”sul portale Search Engine Land ha voluto ipotizzare come cambierebbe la pagina del quotidiano statunitense se si basasse solo sulla rilevazione degli interessi degli utenti. Qui è possibile dare un’occhiata alla simulazione. Nella prima immagine il rilievo viene dato ai fatti, a quello che sta succedendo nel mondo; nella seconda, ad essere indicizzato è ciò che la gente sta cercando su google.

La prospettiva è da brivido: appiattimento generale dell’informazione e carenza progressiva dei contenuti originali. Tant’è che in America la polemica su Demand Media non sta riguardando solo i blogger, ma anche le testate come Wall Street Journal e New York Times, che hanno parlato di «emergenza rifiuti». Persino Google, nella figura di Matt Cutts (uno degli ingegneri responsabili della qualità) ha promesso che il motore di ricerca «sta elaborando un algoritmo che eliminerà lo spam». Il nuovo algoritmo anti-spazzatura per ora è stato modificato solo negli Stati Uniti, ma avrà effetto sull’11% dei risultati di ricerca.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana