Google+

Del lettore di ebook si può sapere tutto, persino se si è stufato di leggere

luglio 5, 2012 Daniele Ciacci

In quanto tempo leggi una frase, cosa sottolinei, su quali passaggi ti blocchi. La casa editrice Barnes & Nobles scova dagli ebook questi dati e li impiega per le proprie strategie di marketing.

Il passaggio dal libro analogico al digitale ha i suoi pro e i suoi contro. Ma non si vuole essere nostalgici. Non è l’odore della carta, dell’inchiostro o delle colle a mancarci, e neppure il rumore della pagina quando si volta, o si piega un angolo per tenere il segno. Ma la libertà della lettura, cosa che è sempre più minata dalle informazioni che passano dagli book agli uffici marketing delle case editrici. Pratica che sta prendendo piede in America.

La casa americana di Barnes & Noble, che detiene circa il 30 per cento dell’intero mercato editoriale e ha piazzato al centro delle vendite il Nook, il proprio tablet personale, ha messo in piedi un sistema eccezionale di ricezione dati. Mediante il proprio supporto ebook, infatti, la casa editrice riesce a capire, ad esempio, quali sono le pagine dove la lettura è più lenta, quali dove la lettura è più veloce, che righe si sottolineano e quali testi vengono lasciati a metà.

Gli editori di Barnes & Noble possono utilizzare dati impensabili fino a qualche anno fa. Ad esempio, si può sapere quanto tempo si impiega a leggere una novel, quanto un romanzo di fantascienza, quanto un saggio. Sappiamo che la lettura dei feuilleton d’attualità è spesso più rapida della lettura di un classico. Con un insieme così eterogeneo di conoscenze, non è difficile spiegare perché Barnes & Noble sia la casa editrice americana con il più alto tasso di crescita. La vendita dei Nook è salita del 45 per cento, mentre quella dei titoli ebook disponibili sulla piattaforma è aumentata del 119 per cento. Si stima, per il prossimo anno, un’incremento del ricavato di circa 500 milioni di dollari.

Se i gusti del lettore, gli autori più accattivanti e i temi più scottanti potevano essere statisticamente calcolati grazie al solo apporto delle vendite dei diversi titoli,  le nuove ricerche di Barnes & Noble vanno più a fondo. Sappiamo, così, che un lettore medio impiega circa 20 ore per leggere A Dance with Dragons, un tomo di 1040 pagine scritto da George R.R. Martin, l’autore della saga Game of Thrones. Sappiamo anche che circa 18 mila lettori Kindle hanno sottolineato la stessa frase del libro finale della trilogia di Hunger Games, scritta da Suzanne Collins: «Perché qualche volta le cose accadono alle persone che non sono in grado di affrontarle». Sentenza profonda, sicuramente da segnarsi sull’ebook.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Tribute to Thomas More scrive:

    Caro Daniele,

    qui la questione non è se siamo nostalgici o meno o se ci piace il sentore della carta o dell’inchiostro (cosa che peraltro è notevolmente piacevole).

    La questione è che siamo sempre sotto osservazione e studio. Siamo dei parametri che forniscono dati e misurazioni per aiutare marketing, grafici e vendite….

    Che cosa vuole che le dica….a me passa la voglia di leggere…come mi passerebbe la voglia di fare sesso se sapessi di essere osservato e studiato!

    … che altri uomini vengano a studiarmi come un criceto su una ruota è nà cosa che me fa stare male…

    Io me leggo un bel libro di carta ….così nessuno “me rompe li cojjoni!” alla faccia dei vari NN & NN & PARTNERS & LTD e via americaneggiando …

    :-)

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana