Google+

De Cataldo contro chi si commuove per la Costituzione ma non per le carceri. Lo scrive su Repubblica (o contro Repubblica?)

dicembre 21, 2012 Redazione

Per il magistrato-romanziere, «un carcere che alimenta suicidi è un carcere fuori dalla costituzione». Inutile venerare la Carta, se poi si stende «un velo d’oblio» sui diritti dei carcerati.

«Una cella ben solida» e gettare via la chiave è «l’unica ricetta per chi delinque». È quello che pensa una buona parte degli italiani, «forse la maggioranza», scrive Giancarlo De Cataldo su Repubblica di oggi (“Se le carceri sovraffollate tradiscono la Costituzione”). Per il magistrato-romanziere, «un carcere che alimenta suicidi è un carcere fuori dalla costituzione».

ITALIANI INDIFFERENTI. Mentre «sedicenti progressisti e conservatori» sommergono di «lazzi e becere facezie» le poche «voci problematiche» che si ergono contro il sovraffollamento, «il destino dei carcerati lascia indifferenti» gli italiani. «Dopo vent’anni di urla “scomposte”, di “allarme sicurezza”, di leggi esasperatamente punitive, l’effetto era prevedibile». «Una cultura della vendetta, livorosa e ghignante sembra imporsi». «Non ne siamo esenti – lo dico per esperienza personale – nemmeno noi magistrati».

COSTITUZIONE DIMENTICATA. La costituzione è tornata oggi «di moda». Però corre un rischio, l’idolatra: che la tenga «a debita distanza», che  ne citi, «con enfasi», i passi che più convengono, «stendendo un velo d’oblio su tutti gli altri». «È proprio la costituzione a fissare i parametri della giusta pena, la rieducazione». Ma «chissà quanti fra coloro che fanno del sarcasmo su Pannella e sui “poveri delinquenti” l’altra sera provavano fremiti di orgogliosa commozione davanti allo show costituzionale di Benigni».

CON CHI SE LA PRENDE? Oltre alle disfunzioni del sistema penale, è la cultura superficiale della giustizia, della legge e della Carta, una delle cause principiali del sovraffollamento carcerario, secondo De Cataldo. Ma dovrebbe anche spiegare chi, di questa cultura, è artefice indiscusso. Non si tratta di quell’area ben rappresentata dal giornale su cui scrive, che, da anni, imbastisce sulle sue pagine processi mediatitici, beffandosi della presunzione d’innocenza e del giusto processo, canalizzando l’opinione pubblica verso il livore giustizialista e fomentando un’idolatria miope della costituzione?

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana