Google+

David Cameron vuole tassare l’alcol per salvare gli inglesi

novembre 26, 2012 Elisabetta Longo

Il premier vuole proteggere la salute degli inglesi, tassando ogni unità d’alcol. Ma per l’Adam Smith Institute non c’è evidenza che il ritocco del prezzo scoraggi il fenomeno

David Cameron contro tutti per difendere la sua proposta di tassare gli alcolici. Il primo ministro inglese vorrebbe mettere un prezzo minimo per unità di alcol a 0,45 sterline, e il fine ultimo di questa mossa è la lotta all’abuso di alcol e il crescente aumento di patologie legate all’alcolismo. Ma l’Adam Smith Institute, think thank di centrodestra, spiega che invece non c’è nessuna evidenza che alzare il prezzo degli alcolici scoraggerà il fenomeno.

PREZZI IN AUMENTO. Il prezzo fisso di un unità di alcol (sempre indicata sull’etichetta degli alcolici made in Britain) è stata proposta da Cameron a 45 pence, ma potrebbe in realtà variare in fase di consultazione da 40 a 50 pence (circa 60 centesimi di euro). In quest’ottica una bottiglia di vino medio che attualmente costa 3,99 sterline andrebbe a costare 4,23 euro, mentre la confezione da quattro di lattine di birra passerebbe da 3,47 a 3,96, visto che l’unità di alcol dipende dalla gradazione della bevanda.

OPPOSIZIONE. Secondo il primo ministro questa è l’unica strada per combattere il “binge drinking”, cioè bere fino a stare male, tanto di moda nei fine settimana inglesi. «Un prezzo fisso per unità alcolica potrebbe provocare 50 mila reati in meno e 900 decessi causati dall’alcol» sostiene una fonte interna al Parlamento, sentita dal Daily Mail. «Già una volta la proposta non è passata per via della fortissima opposizione di entrambe le parti politiche. Ma ora Cameron mira a cambiare le abitudini alcoliche degli inglesi».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana