Google+

Dateci una bussola per questi tempi malconci. Dateci un’amicizia civile

gennaio 4, 2015 Gianni Varani

Anche istituzioni e imprese funzionerebbero meglio se, alla base, ci fosse una ripresa poco alla volta di responsabilità personale tra le persone, assieme, liberi e nella concretezza dei passi

lorenzetti-amicizia-civileNon è una lettura facile, il libretto Un’amicizia civile di Pietro Lorenzetti. Eppure conviene addentrarvisi per non perdere alcune perle preziose. Non è nemmeno un saggio. È piuttosto a metà strada tra la raccolta di riflessioni, articoli e diario personale. Soprattutto, è un cammino partecipe, personale e pensoso dentro la crisi contemporanea, alla ricerca di una bussola che possa tenere assieme gli uomini dentro questa società malconcia. Forse è, ancora di più, l’espressione personale dell’autore di un suo bisogno reale di essere partecipe di una “amicizia civile” che provi a ricostruire là dove l’ideologia e profitto per il profitto hanno lasciato deserti.

«La nostra convivenza sociale è mancante, bisognosa di uno scopo ideale, di un motivo per lavorare che possa essere oggetto di esperienza comune, fattore di costruzione e di solidarietà», scrive Lorenzetti, in una proposta di “manifesto” per un’amicizia cristiana dentro il lavoro. Aggiunge poco oltre che «la parola amicizia – al di là di tutte le riduzioni possibili – ha valenza e dignità sociale perché indica l’origine personale di una solidarietà che può essere senza confini. Non possiamo aspettarci da una razionalizzazione tecnocratica o da un programma precostituito e imposto dall’alto la risposta ai problemi della nostra società».

Nella ricerca di come possa dunque accadere un’amicizia che abbia i connotati plausibili e suggestivi per mettere assieme persone al di là degli schemi politici e ideologici, l’autore passa anche in rassegna ai legami tra amicizia e amore e ai rischi semantici ai quali è inevitabilmente soggetta la parola, così come altre. Ad esempio fraternità. Nel capitoletto “distinzione terminologica”, un provocatorio “amicizia versus compagnia”, in realtà senza contrapporle, chiarisce però acutamente i limiti di una possibile riduzione concettuale della pur bellissima “compagnia”: segnare un confine tra chi è dentro e fuori, oppure tutelare gli interessi dei compagni a dispetto del bene pubblico.
La contrapposizione in realtà è falsa, si affretta a chiarire il nostro, che tuttavia usa l’analisi terminologica per segnalare la sua preferenza alla parola amicizia, perché implica più nettamente il movimento della persona.

Come annota acutamente nella premessa Mauro Magatti, parlare di amicizia civile di questi tempi è perlomeno inattuale. La disgregazione impera nei rapporti umani ad ogni livello, la sfiducia tra persone e istituzioni galoppa; ci vuole perciò del coraggio per proporre questa prospettiva. Eppure, conviene Magatti, anche istituzioni e imprese funzionerebbero meglio se, alla base, ci fosse una ripresa poco alla volta di responsabilità personale tra le persone, assieme, liberi e nella concretezza dei passi. Esiste, per Lorenzetti, anche qualche prova che sia possibile, nonostante quanto registrava Magatti della situazione contemporanea.

Tra i “casi pratici” l’autore cita quanto avvenuto in Emilia tra le persone colpite dal terremoto. Si potrebbe altrimenti rileggere la crisi dell’università e la sua apparente irriformabilità, con Lorenzetti, come necessità di ripartire dal rapporto umano tra persona e persona, imparando la drammatica lezioni di persone che, altrove nel mondo, sono disposti a morire per la verità.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Non è la prima volta che BMW utilizza la dicitura Rallye per la sua GS: accadde già nel 2013, quando fu una vistosa versione Rallye con telaio rosso e colori Motorsport a celebrare l’uscita di scena del motore ad aria. Ora la dicitura torna in auge sulla BMW R 1200 GS Rallye, che per la […]

L'articolo Prova BMW R 1200 GS Rallye 2017 proviene da RED Live.

COSA: BIKE FESTIVAL GARDA TRENTINO, quest’anno dura un giorno in più  DOVE E QUANDO: Riva del Garda, Trento, 28-30 aprire e 1° maggio Tra le più importanti rassegne outdoor del comparto ruote grasse il Bike Festival Garda Trentino quest’anno aggiunge un giorno in più al suo (sempre) ricco programma di iniziative. Eventi speciali, escursioni, gare, test, un […]

L'articolo RED Weekend 28-30 aprile e 1° maggio, idee per muoversi proviene da RED Live.

A volte ritornano. Oltretutto quando meno te lo aspetti. Dopo dodici anni di assenza dal panorama europeo, lo storico marchio inglese MG annuncia il rientro nel Vecchio Continente. Un’operazione che avrà inizio nel 2019 e che vedrà protagonista la cinese Saic, dal 2005 proprietaria del brand. Il successo con le spider negli Anni ‘60 La […]

L'articolo MG, il ritorno in Europa è in salsa cinese proviene da RED Live.

Il marchio Seat ha la sportività incisa in modo indelebile nel proprio DNA. Un’inclinazione caratteriale impossibile da nascondere persino quando a Martorell hanno a che fare con una SUV. Ecco allora che la Ateca, la prima sport utility della storia della Casa spagnola, beneficia della versione FR (Formula Racing), sinora riservata alle “cugine” Ibiza e […]

L'articolo Seat Ateca FR: il SUV ha un’anima sportiva proviene da RED Live.

Prenderà il via dall’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola sabato 29 e domenica 30 aprile il Campionato monomarca MINI Challenge 2017, organizzato con il supporto di ACI Sport. Le sei tappe previste, da aprile a ottobre, si correranno sui più celebri circuiti italici e, chi non potrà partecipare o assistere, potrà godersi la visione in streaming su Dplay, la piattaforma on […]

L'articolo MINI Challenge, al via la nuova edizione proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana