Google+

dal mondo12/99

aprile 7, 1999 Tempi

dal mondo

NATO volante non vince Secondo Usa Today , il quotidiano più venduto in America, è storicamente e statisticamente provato: mai una campagna militare esclusivamente aerea ha fatto vincere una guerra. Se la NATO limiterà la sua azione alle incursioni aeree, a uscire vincitore dal confronto sarà Milosevic. I precedenti si sprecano: i bombardamenti e le V2 tedesche sulla Gran Bretagna nel 1941 non piegarono Churchill, ma anzi alimentarono la determinazione britannica a reagire. E così pure i bombardamenti alleati del 1944-45 non bastarono a produrre la resa di Hitler, ma fu necessaria una sanguinosa campagna terrestre.

Scenari analoghi si sono ripetuti più recentemente: i massicci bombardamenti americani sul Vietnam del Nord all’inizio degli anni Settanta non sono serviti ad impedire il successo finale di Ho Chi Minh, e nel 1991 Saddam Hussein si è ritirato dal Kuwait solo quando, dopo un mese di incursioni aeree ininterrotte, gli Alleati hanno mosso fanterie e mezzi corazzati. L’unico caso in cui bombardamenti aerei hanno in qualche modo determinato l’evento politico auspicato è l’operazione della NATO in Bosnia nell’agosto ‘95. Ma in quel caso a ridurre i serbi bosniaci a più miti consigli fu soprattutto la convergenza di interessi fra gli USA e Milosevic, i due protagonisti degli accordi di Dayton.

Senza un intervento terrestre, la NATO non può sloggiare dal Kosovo i 40mila soldati e poliziotti serbi che vi sono installati. Può attaccarli con voli a bassa quota, ma così facendo espone la propria aviazione al fuoco di 2mila contraeree, di un numero imprecisato di missili SA-6 montati su camion e di lanciarazzi manuali.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana