Google+

Cuba. Aumentano le persecuzioni contro i cristiani, soprattutto cattolici

gennaio 10, 2013 Redazione

Secondo un rapporto nel 2012 sono stati almeno 120 episodi di violenza registrati sull’isola. Nonostante le aperture di Raul Castro, il regime continua a violare la libertà religiosa

A Cuba sono aumentate le violazioni contro la libertà religiosa. Lo afferma un rapporto della Christian Solidarity Worldwide, un’organizzazione per i diritti umani che si batte per la libertà religiosa nel mondo.
Nonostante le aperture di Raul Castro, che dal 2008 sostituisce il fratello Fidel al governo di Cuba, i leader religiosi in diverse parte dell’isola hanno denunciato violazioni, le ultime avvenute nelle ultime settimane dell’anno. Il 29 dicembre è stata demolita una chiesa protestante, il giorno seguente sono state arrestate nove donne affiliate a un movimento cristiano.

CASI DI VIOLAZIONI. Si è passati dalle 30 violazioni documentate nel 2011 alle 120 nel 2012. La cifra, avverte Csw, non include i casi delle persone arrestate durante la visita di quest’anno di Benedetto XVI, che i gruppi per i diritti umani locali hanno stimato in 200.
La Chiesa cattolica è abbracciata dalla maggioranza dei cristiani dell’isola. Ed è anche la più perseguitata dagli ufficiali del regime castrista. All’inizio dell’anno un pastore protestante, Reutilio Columbie, a Moa, ha subito danni permanenti dopo il pestaggio di funzionari locali del partito comunista.

PRESSIONI, ATTACCHI FISICI E CONFISCHE. A dispetto delle promesse, dice Mervyn Thomas, Chief Executive del Csw, «domenica dopo domenica, il governo continua a violare i diritti più basilari», come quello «di partecipare alla Messa e di appartenere a una comunità religiosa senza interferenze». Le chiese cubane che «resistono alle pressioni del governo», spiega Thomas, hanno subito attacchi fisici e hanno assistito alla confisca dei propri edifici religiosi.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Lucas says:

    Dovere di cronaca, la chiesa a Cuba ha sempre parteggiato per la dissidenza pagata dagli usa, subito dopo il trionfo della rivoluzione è stata complice dell’operazione peter pan dove oltre 14000 bambini sono stati inviati dai genitori negli usa per il timore di perdere la patria potestà, o peggio come veniva fatto credere, che i bimbi venissero mandati in russia…
    si vuol far credere che las damas en blanco sia un movimento spontaneo e non violento, ma è documentato che sono pagate dalla sina (officina di interessi usa all’avana).

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.