Google+

Ripresa nel 2014? Squinzi smentisce Saccomanni: «La luce in fondo al tunnel è un lumicino»

luglio 3, 2013 Redazione

Il presidente di Confindustria prevede per il 2014 solo un “lumicino”: «Serve un +2 o 3 per cento di Pil per creare occupazione. Intervenire in fretta su burocrazia e investimenti esteri»

È vero, «dobbiamo essere ottimisti, il Pil tornerà a salire, solo che la luce non la vedo ancora, più che una luce in fondo al tunnel è un lumicino». Così il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi ha raffreddato ieri al convegno dell’associazione il ministro dell’Economia Fabrizio Saccomani, che invece dal palco aveva confermato la sua previsione di una ripresa stabile a fine anno.

«SOLO 0,3-0,4 PER CENTO». Secondo Saccomanni l’anno prossimo la crescita italiana sarà dello 0,5 per cento, per Squinzi invece «rischiamo di avere solo una risalita dello 0,3-0,4 per cento», quando servirebbe «puntare a una crescita minima del 2-3 per cento per creare occupazione». Se il governo Letta non farà «interventi forti», il paese non si risolleverà, perché «la decrescita felice non esiste», ha detto il presidente di Confindustria.

«8 ANNI PER AMPLIARE UN CAPANNONE». Gli «interventi forti» invocati dal “sindacato degli imprenditori” riguardano ovviamente la burocrazia, definita da Squinzi un autentico «abuso di diritto fiscale». Come riporta il Sole 24 ore, il leader degli industriali italiani ha spiegato che «imprese lombarde e del Nord-Est vanno nel Canton Ticino o in Carinzia, perché lì per avere una valutazione di impatto ambientale ci vogliono 60 giorni, da noi due anni». Con l’aggiunta di un aneddoto personale: per la solo “impresa” di «ampliare un capannone nel Lazio», scrive sempre il Sole 24 Ore, a Squinzi sono serviti «7-8 anni».

«ATTRARRE INVESTIMENTI ESTERI». A tema al Convegno di Confindustria anche il flusso di capitali esteri in Italia, in drammatica diminuzione. «Dobbiamo ricreare le condizioni per essere un paese normale in cui fare investimenti», ha detto Squinzi, secondo il quale le imprese estere in Italia sono una benedizione perché «aumentano l’occupazione e stimolano quelle italiane ad essere più performanti».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana