Google+

Crimea, il parlamento ratifica il referendum. Si torna con Mosca

marzo 17, 2014 Chiara Rizzo

Con 88 voti favorevoli su 95 i deputati di Simferopoli hanno sancito il passaggio dall’Ucraina alla Russia, 60 anni dopo la cessione della regione da parte di Kruscev.

Ieri con un plebiscito il referendum in Crimea ha sancito la secessione dall’Ucraina, che oggi è stato ufficialmente ratificato anche dal Parlamento della Crimea a Simferopoli. I deputati hanno votato l’indipendenza e la richiesta di annessione alla Federazione russa durante una seduta straordinaria, con 88 voti favorevoli su 95. Il Parlamento ha anche deciso che da oggi la moneta ufficiale della Repubblica di Crimea sarà il rublo e persino l’ora legale sarà sincronizzata a Mosca e dal 30 marzo le lancette verranno spostate due ore in avanti rispetto a Kiev.

NAZIONALIZZARE I BENI. Il Parlamento inoltre oggi ha votato anche una risoluzione che prevede che le proprietà statali ucraine in Crimea verranno nazionalizzate dalla nuova Repubblica. Le forze dell’ordine e gli enti statali invece rimarranno gli stessi fino a che non sarà varata la nuova Costituzione. Si tratta di una svolta storica: la Crimea è sempre stata una storica regione e Repubblica autonoma in seno alla Russia fino al 1954, anno in cui l’allora presidente dell’Urss Nikita Kruscev decise, a tavolino, di “regalarla” all’Ucraina in segno di riconoscimento. Ieri, di fronte al 96 per cento dei voti favorevoli al ritorno alla Russia, il presidente Vladimir Putin ha accolto la notizia con entusiasmo e ha affermato la volontà di «rispettare la volontà dei crimeani».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

In questo momento storico, l’immagine che identifica maggiormente la californiana Tesla è quella della dea Shiva che, facendo roteare le otto braccia di cui è dotata, elargisce schiaffi a destra e a manca a tutti i brand concorrenti. Il costruttore americano, parallelamente all’unveiling della straordinaria supercar elettrica Roadster, accreditata di 10.000 Nm di coppia e […]

L'articolo Tesla Semi Truck: il camion elettrico è una belva proviene da RED Live.

L’alternativa alle note Lotus 3-Eleven, KTM X-Bow e Radical SR8 è italiana. E costa (almeno) 200.000 euro. Forte di una lunghissima esperienza nelle competizioni, la parmense Dallara Automobili, specializzata in telai e vetture da pista, ha presentato il primo modello targato della propria storia. Una vettura, non a caso denominata “Stradale”, nata quale barchetta estrema, […]

L'articolo Dallara Stradale: la prima volta proviene da RED Live.

Gestito da appassionati motociclisti, lo Spidi Store milanese di via Telemaco Signorini 12, mette a disposizione le ultime novità del marchio oltre a un servizio di tute su misura e di installazione di interfoni su caschi. Per festeggiare il suo primo anno di vita il negozio ha organizzato, in occasione di EICMA 2017, una serata all’insegna […]

L'articolo Spidi Store Milano spegne la prima candelina proviene da RED Live.

Tesla la tocca piano… presentando a sorpresa, in occasione dell’unveiling dell’atteso camion a batteria, l’erede dell’ormai storica Tesla Roadster. Una vettura che la Casa americana, con grande morigeratezza, non esita a definire “l’auto più veloce del Pianeta”. Una supercar elettrica che, ancora una volta, spiazza la concorrenza promettendo di ridefinire il concetto di performance a zero […]

L'articolo Tesla Roadster: zitti tutti proviene da RED Live.

Dopo la nuova generazione di Trafic SpaceClass, presentata lo scorso ottobre, Renault torna sull’argomento “business” con il lancio della nuova gamma Executive, studiata per rendere sempre più confortevole e ricca di tecnologia la vita a bordo di chi si sposta per lavoro. La Casa della Losanga dota quindi di contenuti premium tre vetture della sua scuderia, […]

L'articolo Gamma Executive, l’allestimento premium di Renault proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download