Google+

Cosa ci suggerisce la croce costruita dai pompieri nella tendopoli di Arquata

agosto 30, 2016 Emanuele Boffi

Sono gli strumenti che, fino a un momento prima e, terminata la celebrazione, a partire dal momento dopo, i pompieri hanno utilizzato per estrarre da sotto le macerie corpi di vivi, mezzi vivi, morti

Anticipiamo un articolo tratto dal numero di Tempi in edicola da giovedì 1 settembre (vai alla pagina degli abbonamenti) – Questa vuole essere solo una didascalia all’immagine che vedete pubblicata qui sopra. È una fotografia scattata il 28 agosto nella tendopoli di Arquata del Tronto dove sono stati ospitati gli sfollati del terremoto di quattro giorni prima. Alle spalle del vescovo di Ascoli Piceno Giovanni D’Ercole che sta celebrando Messa, appare una croce costruita con le scale e gli elmetti dei Vigili del fuoco di Cuneo.

Sono gli strumenti che, fino a un momento prima e, terminata la celebrazione, a partire dal momento dopo, i pompieri hanno utilizzato per estrarre da sotto le macerie corpi di vivi, mezzi vivi, morti. Ma in quel momento, il momento della preghiera e della devozione, quelle scale e quegli elmetti non sono più solo se stessi – o, meglio sarebbe dire, sono “perfettamente se stessi” – diventando croce, cioè dolore e supplica che il male sia redento, la sofferenza sia purificata, il grido sia domanda, la vita non sia vana.

Quando capita un terremoto, la terra si apre e il cielo precipita. A crollare, come si dice, non sono solo le case e le chiese, ma le nostre certezze esistenziali. Viene giù tutto. Viene giù, letteralmente, tutto. Poi si scava a mani nude e si sbigottisce di fronte ai racconti eroici e tragici dei soccorritori, dei padri, delle madri, dei bambini. E la conta dei morti e le lacrime dei sopravvissuti; è tutto uno strazio. E tutto è come se diventasse, d’un baleno, urgente ed essenziale, come se si fosse aperta sotto di noi la terra e dentro di noi una domanda di senso, come una crepa nel muro delle nostre illusioni. Di schianto si è davanti al Mistero (e qui, a seconda che alla parola si metta la maiuscola o minuscola, cambia molto). Per questo, quella croce dei pompieri di Cuneo c’è parsa la risposta meno retorica e più adeguata per esprimere lo sgomento ma anche la speranza, la tragedia ma anche la fede operativa. L’ora e il labora.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

5 Commenti

  1. lucia scrive:

    rifiuto di credere che non ci fosse a disposizione una Croce.

  2. Quella Croce e” BELLISSIMA ! Gli elmetti rappresentano x me tutto l” amore dei soccorritori- tutti , – la loro preoccupazione, disponibilita’ , trepidazione .La fatica di quegli uomini , la corsa contro il tempo, le loro lacrime, i loro sorrisi…potrei continuare cosi’ x molto. , anche per le scale . Si la croce e’ una speranza da cui ripartire .Corinna

  3. Quella Croce e” BELLISSIMA ! Gli elmetti rappresentano x me tutto l” amore dei soccorritori- tutti , – la loro preoccupazione, disponibilita’ , trepidazione .La fatica di quegli uomini , la corsa contro il tempo, le loro lacrime, i loro sorrisi…potrei continuare cosi’ x molto. , anche per le scale . Si la croce e’ una speranza da cui ripartire perche’ acca to al dolore c’e’ la loro presenza che li sostiene. Corinna

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana