Google+

Il Corriere rinverdisce la caccia alla strega ciellina. Ma più che un rogo è una barzelletta

giugno 7, 2013 Luigi Amicone

Il quotidiano scrive un articolo sulla manager «arrestata» che è stata «promossa» all’ospedale di Vimercate perché è difesa dagli amici di Cl. Ma non è andata così

corriere-vimercate-clNell’edizione odierna del Corriere della Sera, dorso “cronaca di Milano”, la cronista specializzata in temi di sanità Simona Ravizza confeziona un’informativa da “caccia alle streghe” molto simile a quelle che si videro nella campagna elettorale per le regionali, quando Roberto Maroni era candidato Governatore per il centrodestra e Umberto Ambrosoli, già membro del Consiglio di amministrazione della Rcs-Corriere della Sera, correva per il centrosinistra. Come sia andata si sa. Nonostante la furibonda campagna contro la sanità lombarda, il Corriere è uscito scornato e Ambrosoli è finito all’opposizione.

Nel caso in questione, sembra che Simona Ravizza si incarichi di rinverdire la crociata. E così si tratterebbe di un vero e proprio scandalo quello accaduto all’ospedale di Vimercate. Strilla il titolo del Corriere: “Sanità, arrestata per tangenti torna al lavoro, viene promossa”. Specifica il sommario: “Era ai domiciliari con l’accusa di corruzione e turbativa d’asta”. Rincara l’occhiello: “La manager dell’ospedale di Vimercate ha avuto un altro posto e un ritocco in busta paga”. Dopo cotanta premessa la Ravizza svolge il tema e l’atto d’accusa.

La tesi è già tutta delineata nell’attacco del pezzo. Pensate che storia scandalosa. «Appena terminati gli arresti domiciliari per appalti pilotati, all’avvocato Cristina Clementi, 47 anni, manager dell’ospedale di Vimercate e ciellina doc, ha ricevuto una promozione e un aumento di stipendio». Segue svolgimento in cui non si racconta di un’ingiusta carcerazione preventiva, di un’indagine e tesi accusatoria nei confronti di Cristina Clementi finite su un binario morto e che non hanno prodotto alcuna richiesta di rinvio a giudizio. No, Ravizza va a recuperare gli atti di accusa che nessun processo ha mai avvalorato e interpreta una delibera di un’azienda ospedaliera come “promozione” di una persona che, come campeggia nel titolo, è stata “arrestata per tangenti”.

Peccato che sia tutta una barzelletta. Una barzelletta l’arresto per tangenti. Una barzelletta la promozione. Una barzelletta la suggestione, di cui trasuda l’articolo ravizziano, che Clementi sia una persona fortunata e in carriera non perché è una dirigente onesta, seria e stimata, ma perché è difesa da “gli amici di Cl”.

In realtà, recita il comunicato diffuso questa mattina da Pietro Caltagirone, Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate in riferimento all’articolo pubblicato dal Corriere, «non vi è stata alcuna promozione, ma l’incarico di Direttore della Struttura Complessa Affari Generali e Legali e di Dipartimento era già affidato all’Avv. Cristina Clementi. Col nuovo Piano Organizzativo Aziendale si è riconfermata tale nomina, nel rispetto delle normative vigenti e sulla base della valutazione comparativa dei curricula vitae degli aspiranti al posto. In merito all’opportunità di tale riconferma si sottolinea come il posto dell’Avvocato Clementi non sia mai stato messo in discussione da nessuna delle indagini della magistratura, tantomeno dall’Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

8 Commenti

  1. giovanna scrive:

    Quello che mi chiedo è se sia possibile infangare così una persona senza subirne alcuna conseguenza.

  2. leo aletti scrive:

    ho lavorato per 41 anni nella sanità lombarda come ospedaliero. per 8 anni sono stato consigliere dell’ Ordine dei Medici di Milano, non credete alle barzellette della grande giornalista del Corriere della Sera, Simona Ravizza senza offendere nessuno.

  3. Enrico scrive:

    Il Corriere, con i suoi alti e bassi, era il giornale autorevole a cui poter fare riferimento.
    Ho smesso di leggerlo, anche su internet, da almeno due anni. E’ diventato offensivo all’intelligenza e schierato a modo suo come tanti altri e si sente la mano del padrone.

  4. Massimiliano Vivenzio scrive:

    Alla sig.ra Ravizza dico che non ho colto una utilità sociale nell’informazione; non ho visto una esposizione civile dei fatti; non ho trovato la verita’ nel raccontato…
    Perche’ tanto fango e così gratuito? E poi, perche’ un virgolettato attribuito a me quando non ho mai neppure sentito come sia la voce della Sig.ra Ravizza?
    E che dire sulla retorica dell’innocenza fino ad una condanna definitiva?
    Se la poteva risparmiare.
    La condanna sta gia’ nell’articolo. E’ una sentenza che non commina una pena, ma offende la dignità della persona, ne dilata la sofferenza, ne accresce il senso di ingiustizia.
    La fortuna di mia moglie? Non perdere la Speranza.
    Non lo ha fatto nella malattia e ancor meno nel momento della privazione della libertà.
    Io l’ho visto e ne sarò sempre testimone.
    A Lei, invece, direttore dico una sola parola: grazie.

  5. Gianluca S. scrive:

    Un altro esempio di giornalismo cialtrone. il Corriere vuole a tutti i costi imitare Repubblica e il Fatto.
    Forse pensa di rimediare alla crisi profonda di vendite..

    • beppe scrive:

      questa notizia è passata per tutto il giorno anche su MILANOW. intervenite anche li

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Con il nuovo Peugeot Belville, la Casa del Leone s’inserisce in uno dei mercati più floridi in assoluto: quello degli scooter piccoli a ruota alta. È disponibile in due cilindrate (125 e 200) con prezzi a partire da 2.950 euro

L'articolo Prova Peugeot Belville proviene da RED Live.

Che Kia sia un’azienda coreana Doc è assodato ma è altresì vero che il suo quartier generale europeo si trova ad appena 500 metri dall’entrata del Salone di Francoforte. E’ quindi normale che Kia viva la kermesse tedesca in modo speciale, come la fiera di casa, quella in cui sfruttare il fattore campo favorevole per […]

L'articolo Kia Proceed Concept: il futuro passa da qui proviene da RED Live.

Tucano Urbano gioca d’anticipo su EICMA e presenta ora la collezione autunno/inverno 2017/2018. Per chi viaggia in moto 365 giorni all’anno.

L'articolo Tucano Urbano collezione autunno/inverno 2017/2018 proviene da RED Live.

È la nuova proposta a firma Diamante-DMT per l’agonista che pratica XC o Marathon ma anche per il biker esigente, che da ogni uscita si aspetta il massimo in termini di prestazione proprie e della sua attrezzatura. La DMT DM1 è progettata e realizzata per essere affidabile e performante, caratteristiche ottenute anche grazie a una […]

L'articolo DM1, nuova scarpa offroad by DMT proviene da RED Live.

Anticipa una berlina compatta a zero emissioni al debutto entro il 2022. Alla trazione integrale a gestione elettronica abbina due motori a batteria e una potenza di 272 cv. Autonomia di 400 km.

L'articolo Mercedes EQ A: la compatta di domani proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana