Google+

Corpi dis-perati

aprile 7, 1999 Pavarini Maria Cristina

Gadget&fashion

“Il corpo è l’unica certezza che ci accompagnerà fino al prossimo millennio”, spiega Fabrizio Fabbri, stilista che s’è ispirato all’anatomia umana per disegnare la collezione che porta il suo nome. Tuttavia, la vicenda delle tre donne di Firenze che si sono sottoposte a interventi di liposuzione in strutture inadeguate c’interroga. Perché l’uomo s’accanisce tanto nei confronti del proprio corpo se è così importante per lui? La diet industry rappresenta un business molto redditizio che coinvolge i campi più disparati: medicinali quali anoressizanti a base di anfetamine e, da pochi giorni, lo Xenical, un nuovo farmaco che stimola i neurotrasmettitori e riduce l’assorbimento dei grassi; cure e trattamenti quali l’incriminata liposuzione, oltre ad agopuntura, massaggi, mesoterapia, linfodrenaggio, fanghi… Le palestre sono out. I nuovi miti dell’allenamento sono i personal trainer noti per allenare a domicilio divi e celebrità, ma ormai anche giovani manager di successo. Ma perché tutto ciò? Questa società ha voluto cancellare ogni segno del divino dalla faccia della terra. Tuttavia, la ricerca di surrogati di sacralità si è rivelata nell’adulazione per i divi del cinema negli anni ’30, nella mitizzazione dei volti da copertina e dei corpi scultorei che affollano le passerelle. Come ultimo passaggio, questa idolatria per il bello è diventata desiderio prepotente di trasferire le icone della bellezza dominante sul proprio corpo: uomini e donne, indistintamente, sono pronti a tutto pur di migliorare le loro imperfezioni, fino a fare grandi sacrifici, costasse anche una vita – e s’è visto! Sono poche le voci che escono dal coro: The Body Shop, azienda inglese di cosmetici, per alcune campagne internazionali durante il ’98, ha scelto come testimonial Ruby, un personaggio disegnato al computer con il volto di Barbie e le misure di Miss Piggy, ma dall’aspetto felice. Il suo motto è: “Ti crucci per quella che potresti essere, mentre stai rovinando quella che sei”.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana