Google+

Corea del Nord, il regime preferisce lasciar morire di fame la gente che accettare «i giardini privati del capitalismo»

giugno 19, 2014 Redazione

Il Comitato centrale del partito coreano dei lavoratori ha ordinato di distruggere tutte le coltivazioni non statali, che si stanno «pericolosamente diffondendo»

La Corea del Nord ha lanciato un nuovo anatema contro quelli che il regime di Kim Jong-un chiama «i giardini privati del capitalismo». Il Comitato centrale del partito coreano dei lavoratori, riporta New Focus International, portale dedicato ai fatti che avvengono al di là del 38esimo parallelo, ha dato ordine di distruggere tutte le coltivazioni non statali.

FATTORIE PRIVATE. La Corea del Nord ha un sistema agricolo che non permette alle famiglie di possedere appezzamenti di terra. Nonostante questo le autorità comuniste, soprattutto dopo la grande carestia che tra il 1995 al 1999 ha causato la morte di tre milioni di persone, chiudono un occhio sulle piccole o piccolissime coltivazioni private. Ma siccome quest’anno le minuscole fattorie hanno dato un raccolto migliore di quelle collettive statali, il partito ha deciso di prendere misure drastiche.

«GIARDINI DEL CAPITALISMO». Gli agenti di sicurezza hanno riportato al Comitato centrale che «l’agricoltura  privata sta diventando pericolosamente diffusa». Il Comitato, di conseguenza, ha incaricato gruppi di studenti e lavoratori di distruggere tutte le coltivazioni, soprattutto nelle province di Hamgyong Chagang e Yanggang, perché cresciute nei «giardini privati del capitalismo». Con questa decisione Kim Jong-un dimostra ancora una volta di avere più a cuore la tenuta del regime e l’oppressivo controllo sulla popolazione che la vita dei nordcoreani.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

8 Commenti

  1. Jens scrive:

    Al governo non gliene importerebbe più di tanto dei “giardini del capitalismo”, se questi non producessero mezzi di sostentamento per la popolazione.
    Un regime che tiene i propri sudditi imprigionati nella propria terra, che obbliga tutti al culto del fondatore della patria Kim Il-Sung e i suoi discendenti, che fa di larga parte della popolazione dei delatori, che usa i lager come punizione nonché principale macchina produttiva statale, può sopravvivere solo se la popolazione non ha la forza di insorgere e rivoltarsi. E questo può succedere solo se la popolazione non ha risorse per vivere: se la popolazione avesse di che mangiare, avrebbe più energia, dunque potrebbe rivoltarsi.

    • Davide scrive:

      Che idiozia. Se alla gente levi il cibo si ribella subito. In Corea del Nord non ci sono mai state sollevazioni del popolo. E nessun regime per quanto duro può fermare una rivoluzione. La storia lo insegna. Vuol dire che male non stanno.

  2. Infami, le vostre falsita’ dimostrano solo che siete al soldo dell’imperialismo nordamericano e dei suoi servi.Adesso spiegate perche’ gli Usa hanno il diritto di tenere armi nucleari in Corea, mentre i Nordcoreani no.,,

  3. Venduti, le vostre falsita’ dimostrano solo che siete al soldo dell’imperialismo nordamericano e dei suoi servi.Adesso spiegate perche’ gli Usa hanno il diritto di tenere armi nucleari in Corea, mentre i Nordcoreani no.,,

  4. Venduti, le vostre falsita’ dimostrano solo che siete al soldo dell’imperialismo nordamericano e dei suoi servi.Adesso spiegate perche’ gli Usa hanno il diritto di tenere armi nucleari in Corea, mentre i Nordcoreani no.,,non mi fate pubblicare in commento, infami di m.

  5. giorgio scrive:

    Basta sputtanare questo paese lasciateli in pace, non muoiono di fame, mi ero interessato al nord corea ho conosciuto una persona che ci e stata ed era libera di girarci visto che collaborava con l ambasciata, la gente e sana anche nelle campagne

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana