Google+

Condannati in primo grado Scaroni e Tatò per la centrale Enel di Porto Tolle

marzo 31, 2014 Chiara Rizzo

Il tribunale di Rovigo ha accolto in parte le richieste dell’accusa di condannare gli allora vertici Enel: secondo i pm c’era un nesso tra le emissioni in eccesso e i danni della salute. Scaroni: «Farò ricorso»

Il tribunale di Rovigo ha condannato in primo grado gli ex vertici dell’Enel, Franco Tatò e Paolo Scaroni, a tre anni di reclusione per il disastro ambientale della centrale di Porto Tolle. I due, all’epoca dei fatti amministratori delegati di Enel, sono stati condannati anche all’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni, e al pagamento di provvisionali alle parti civili per 430 mila euro. Assolto invece Fulvio Conti, attuale ad di Enel, per mancanza di elemento soggettivo.

ACCOLTE PARZIALMENTE LE TESI DELL’ACCUSA. Sebbene gli imputati abbiano da subito annunciato un ricorso, questa sentenza è destinata a far discutere, per il suo possibile impatto su altre vicende. La corte di Rovigo ha accolto sostanzialmente la tesi dell’accusa, condotta dal pubblico ministero Manuela Fasolato, secondo la quale ci sarebbe stato un nesso causale tra le emissioni in eccesso della centrale e i danni alla salute e all’ambiente. L’accusa si è basata anche su una stima dell’istituto Ispra, che ha stimato i danni della centrale Enel in 3,6 miliardi di euro. L’accusa aveva chiesto però pene più alte: per Tatò, ad Enel dal 1996 al 2002, 7 anni di reclusione e l’interdizione perpetua dai pubblici uffici, per Scaroni, ad dal 2002 al 2005, una condanna a 5 anni e 3 mesi e l’interdizione perpetua. L’accusa aveva chiesto la condanna anche per Conti, 3 anni di reclusione e 5 anni di interdizione. Occorrerà attendere le motivazioni del tribunale per capire quali aspetti dell’accusa sono stati rigettati.

SCARONI: «SONO COMPLETAMENTE INNOCENTE». L’attuale numero 1 di Eni, Paolo Scaroni ha dichiarato all’Ansa: «Sono completamente estraneo alla vicenda e farò immediatamente ricorso. Sono stupefatto da questa decisione, come dimostrato dalle difese la centrale Enel di Porto Tolle ha sempre rispettato gli standard in vigore anche all’epoca dei fatti».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.