Google+

Condannati in primo grado Scaroni e Tatò per la centrale Enel di Porto Tolle

marzo 31, 2014 Chiara Rizzo

Il tribunale di Rovigo ha accolto in parte le richieste dell’accusa di condannare gli allora vertici Enel: secondo i pm c’era un nesso tra le emissioni in eccesso e i danni della salute. Scaroni: «Farò ricorso»

Il tribunale di Rovigo ha condannato in primo grado gli ex vertici dell’Enel, Franco Tatò e Paolo Scaroni, a tre anni di reclusione per il disastro ambientale della centrale di Porto Tolle. I due, all’epoca dei fatti amministratori delegati di Enel, sono stati condannati anche all’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni, e al pagamento di provvisionali alle parti civili per 430 mila euro. Assolto invece Fulvio Conti, attuale ad di Enel, per mancanza di elemento soggettivo.

ACCOLTE PARZIALMENTE LE TESI DELL’ACCUSA. Sebbene gli imputati abbiano da subito annunciato un ricorso, questa sentenza è destinata a far discutere, per il suo possibile impatto su altre vicende. La corte di Rovigo ha accolto sostanzialmente la tesi dell’accusa, condotta dal pubblico ministero Manuela Fasolato, secondo la quale ci sarebbe stato un nesso causale tra le emissioni in eccesso della centrale e i danni alla salute e all’ambiente. L’accusa si è basata anche su una stima dell’istituto Ispra, che ha stimato i danni della centrale Enel in 3,6 miliardi di euro. L’accusa aveva chiesto però pene più alte: per Tatò, ad Enel dal 1996 al 2002, 7 anni di reclusione e l’interdizione perpetua dai pubblici uffici, per Scaroni, ad dal 2002 al 2005, una condanna a 5 anni e 3 mesi e l’interdizione perpetua. L’accusa aveva chiesto la condanna anche per Conti, 3 anni di reclusione e 5 anni di interdizione. Occorrerà attendere le motivazioni del tribunale per capire quali aspetti dell’accusa sono stati rigettati.

SCARONI: «SONO COMPLETAMENTE INNOCENTE». L’attuale numero 1 di Eni, Paolo Scaroni ha dichiarato all’Ansa: «Sono completamente estraneo alla vicenda e farò immediatamente ricorso. Sono stupefatto da questa decisione, come dimostrato dalle difese la centrale Enel di Porto Tolle ha sempre rispettato gli standard in vigore anche all’epoca dei fatti».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download