Google+

Con il Brevetto unico europeo le imprese risparmiano 14 mila euro. E diventano più competitive

dicembre 19, 2012 Matteo Rigamonti

Il nuovo sistema entrerà in vigore nel 2014. Tanti i vantaggi per le imprese italiane in termini di competitività sui mercati internazionali. Intervista con Alessandro Spada (Camera di Commercio)

Con il Brevetto unico europeo le imprese italiane potranno risparmiare fino a 14 mila euro, oltre a godere di notevoli vantaggi organizzativi, e potranno finalmente competere ad armi pari con le imprese di tutto il mondo. Un cambio di passo importante dal quale non saranno escluse nemmeno le piccole e medie. Tanto consentirà l’adesione da parte dell’Italia al regime del Brevetto unico europeo quando nel 2014 entrerà a pieno regime. Tempi.it ha intervistato Alessandro Spada, vicepresidente di Assolombarda e presidente di Innovhub-Stazioni sperimentali per l’industria, il centro di ricerca della Camera di Commercio di Milano interamente dedicato all’innovazione.

Spada, è importante avere il Brevetto unico europeo? Perché?
Certamente è importante per via del notevole vantaggio competitivo che ne trarrebbero le imprese italiane. Oggi per un brevetto valido nei 13 stati membri dell’Unione europea si arriva a spendere fino a 15 mila euro. Tanto per fare un paragone, un brevetto americano costa in media 1.850 euro. Il nuovo sistema brevettuale, invece, consentirebbe di spendere 2.400 euro nel periodo transitorio, una cifra destinata a ridursi a 680 euro non appena il sistema sarà completo e a regime. Come si vede, la riduzione è fortissima. E consentirebbe alle imprese italiane di competere nei mercati internazionali che sono estremamente competitivi. Ma la maggiore economicità del brevetto non è l’unico vantaggio: oltre al costo effettivo di deposito, infatti, il risparmio è in termini di minori oneri. Penso, per esempio, ai costi di traduzione finora vigenti: il nuovo sistema assicurerà alle piccole e medie imprese il rimborso delle traduzioni, finora a loro carico. Un onere non da poco per chi ha risorse contenute.

Ma l’Italia non si è tirata fuori, insieme con la Spagna, proprio per il problema delle lingue?
È vero, Italia e Spagna non hanno aderito perché ci sono i loro ricorsi pendenti davanti alla Corte di Giustizia dell’Ue. E il governo italiano non ha ritirato il ricorso per una questione di coerenza. L’indicazione però è che verranno respinti. A mio avviso, la battaglia per avere il Brevetto unico europeo in un’unica lingua, l’inglese, è giusta: eviterebbe una discriminazione “in negativo” per tutti i depositari e un vantaggio per le sole Francia e Germania, che potrebbero scrivere i brevetti direttamente nelle loro lingue d’origine e che finora si sono comportate in maniera un po’ localistica e individualistica. Le battaglie si possono anche fare. L’importante però è che, quando si perde, ci si sappia adeguare. Ad ogni modo, la decisione della Corte è attesa per l’estate prossima: staremo a vedere. Mi auguro che, a quel punto, l’Italia aderisca prontamente al Brevetto unico. Dopotutto, a richiederlo, sono proprio le imprese italiane e lo esigono criteri di logicità del sistema.

È prevista anche l’istituzione di una Corte unitaria dei brevetti, è vero?
Sì. si tratta di un tribunale che avrà la sua sede principale a Parigi e due sezioni distaccate e specializzate, una Londra e una a Monaco. Ma sono altresì previste sedi regionali, una delle quali potrebbe essere proprio a Milano. Il capoluogo lombardo, infatti, ha tutte le carte in regola per aspirare a ricoprire questo ruolo: un brevetto su tre di quelli depositati in Italia è depositato in Lombardia e il 25 per cento di questi è depositato a Milano. E la Camera di Commercio meneghina si è già attivata per ricavare tutte le informazioni del caso.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. francesco taddei scrive:

    corte del brevetto unico con sede parigi, londra, monaco. è europa o triplice intesa?

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Non è la prima volta che BMW utilizza la dicitura Rallye per la sua GS: accadde già nel 2013, quando fu una vistosa versione Rallye con telaio rosso e colori Motorsport a celebrare l’uscita di scena del motore ad aria. Ora la dicitura torna in auge sulla BMW R 1200 GS Rallye, che per la […]

L'articolo Prova BMW R 1200 GS Rallye 2017 proviene da RED Live.

COSA: BIKE FESTIVAL GARDA TRENTINO, quest’anno dura un giorno in più  DOVE E QUANDO: Riva del Garda, Trento, 28-30 aprire e 1° maggio Tra le più importanti rassegne outdoor del comparto ruote grasse il Bike Festival Garda Trentino quest’anno aggiunge un giorno in più al suo (sempre) ricco programma di iniziative. Eventi speciali, escursioni, gare, test, un […]

L'articolo RED Weekend 28-30 aprile e 1° maggio, idee per muoversi proviene da RED Live.

A volte ritornano. Oltretutto quando meno te lo aspetti. Dopo dodici anni di assenza dal panorama europeo, lo storico marchio inglese MG annuncia il rientro nel Vecchio Continente. Un’operazione che avrà inizio nel 2019 e che vedrà protagonista la cinese Saic, dal 2005 proprietaria del brand. Il successo con le spider negli Anni ‘60 La […]

L'articolo MG, il ritorno in Europa è in salsa cinese proviene da RED Live.

Il marchio Seat ha la sportività incisa in modo indelebile nel proprio DNA. Un’inclinazione caratteriale impossibile da nascondere persino quando a Martorell hanno a che fare con una SUV. Ecco allora che la Ateca, la prima sport utility della storia della Casa spagnola, beneficia della versione FR (Formula Racing), sinora riservata alle “cugine” Ibiza e […]

L'articolo Seat Ateca FR: il SUV ha un’anima sportiva proviene da RED Live.

Prenderà il via dall’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola sabato 29 e domenica 30 aprile il Campionato monomarca MINI Challenge 2017, organizzato con il supporto di ACI Sport. Le sei tappe previste, da aprile a ottobre, si correranno sui più celebri circuiti italici e, chi non potrà partecipare o assistere, potrà godersi la visione in streaming su Dplay, la piattaforma on […]

L'articolo MINI Challenge, al via la nuova edizione proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana