Google+

Commemorazione 11 settembre: Usa guardano avanti, applausi a Bush – RS

settembre 12, 2011 Redazione

Il lutto non è personale ma collettivo, riguarda l’America intera e a ben vedere il mondo perché sul parterre di Wall Street si parla una babele di lingue, incluso l’italiano della donna che ricorda «Lora, mi manchi tanto, ti voglio bene». Bush cita la lettera di Abramo Lincoln a una donna che durante la guerra civile perse cinque figli. La folla lo applaude come non ha fatto per Obama

“La folla dei parenti delle vittime è composta da persone silenziose, ordinate. tutte hanno appuntato sugli abiti un piccolo fiocco celeste. Indica l’aver perso un proprio caro nel crollo delle Torri Gemelle abbattute dagli aerei-missili di Al Qaeda. (…) Afroamericani, bianchi, asiatici, ispanici, con la croce al petto o la kippah in testa, i parenti vogliono condividere la memoria di chi non c’è più: mostrano immagini e oggetti personali. Il lutto non è personale ma collettivo, riguarda l’America intera e a ben vedere il mondo perché sul parterre di Wall Street si parla una babele di lingue, incluso l’italiano della donna che ricorda «Lora, mi manchi tanto, ti voglio bene»” (Stampa, p. 2).

“Alle 8,04 Barack Obama atterra con il Marine One all’eliporto di Wall Street, pochi minuti dopo è all’entrata del Memorial dell’11 settembre. Ad aspettarlo c’è George W. Bush. I due presidenti che hanno guidato la risposta dell’America all’attacco di Al Qaeda, e hanno scongiurato nuovi attentati, camminano fianco a fianco. (…) L’acqua che scende a cascata dalle pareti della piscina North Memorial Pool, realizzata sull’impronta della North Tower, i nomi delle 2983 vittime incise sui bordi, il verde degli alberi giovani creano uno spazio di riflessione che imprime emozioni forti” (Stampa, p. 2).

“L’inno nazionale e il suono delle cornamuse introducono Bloomberg, dopo il quale inizia la lettura dei nomi affidata ai parenti delle vittime. Alle 8.46.52 il minuto di raccoglimento per lì’impatto del volo AA11 sulla North Tower. Subito dopo parla il presidente Obama. Recita il salmo 46 su «Dio nostro rifugio e nostra forza, aiuto sempre presente nelle difficoltà». Attorno c’è un silenzio religioso. E’ l’America intera a essere in raccoglimento. Passano pochi minuti e a parlare è Bush, cita la lettera di Abramo Lincoln a una donna che durante la guerra civile perse cinque figli. Al termine la folla lo applaude come non ha fatto per Obama. Segno di un clima diverso. Le ferite del passato si rimarginano perché l’America guarda avanti” (Stampa, p. 2).

“Per la prima volta si apre ai parenti il Memorial dell’11 settembre. C’è chi entra alzando una croce, chi sussurra preghiere e chi tiene i bambini per mano. Si avvicinano tutti con esitazione e rispetto ai bordi della piscina, cercano i nomi dei parenti e poi, quasi tutti, hanno un attimo in cui si fermano. (…) Poi, alzando gli occhi, ci si accorge di essere in un angolo di Manhattan nuovi di zecca. Le passeggiate fra le querce, un grappolo di grattacieli in via di costruzione, il Museo quasi ultimato e tutto immerso in un grande spazio attorno al suono dell’acqua. E’ la trasformazione urbanistica a descrivere e riassumere il sentimento collettivo. Il ricordo delle vittime si fonde con la rinascita di una nazione che una volta ancora dimostra di sapersi risollevare” (Stampa, p. 2).

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana