Google+

Come suonerebbe una hit di Justin Bieber in chiave barocca? Così Video

aprile 10, 2013 Paola D'Antuono

Il maestro Steve Pycroft ha trasformato la hit “Beauty and a Beat” in un brano classico. E il controtenore canta: «Faremo festa come se fosse il 3012 questa notte»

Sono rimasti davvero in pochi quelli che osano chiedere: «Ma chi è Justin Bieber?». Perché, nostro malgrado, sappiamo tutti chi è il ragazzino che ha fatto girare la testa alle ragazzine di mezzo mondo. Canadese, classe 1994, Justin è stato scoperto nel 2008 grazie ad alcuni video pubblicati su You Tube da sua madre. L’ascesa è stata pressoché immediata e il fenomeno Bieber oggi ha proporzioni inimmaginabili.

BIEBER BAROCCO. Le sue canzoni pop sono costantemente in cima alle classifiche. Potere delle fan adolescenti, che spendono intere paghette pur di comprare cd, gadget, mp3 e biglietti per i suoi concerti. Ma coma succede quando un noto maestro d’orchestra inglese decide di arrangiare una hit di Bieber seguendo i canoni della musica barocca? La bizzarra idea è di Steve Pycroft che ha messo insieme il controtenore Robin Blaze, la Baroque Orchestra e il Chamber Choir dell’Università di York e ha arrangiato Beauty and a Beat, una delle hit più conosciute del ragazzo canadese, in stile barocco.

NUOVE BELIEBERS. Viole, violoncelli e violini e un coro accompagnano il controtenore nelle vesti di Bieber classico: “Mostrarti, stasera voglio mostrarti ciò che hai, nemmeno un miliardo potrebbe comprarlo/Faremo festa come se fosse il 3012 questa notte/Voglio mostrarti tutte le cose più belle della vita/Quindi dimenticati del mondo, siamo a posto stanotte”, il tutto mentre le telecamere della Bbc Radio 3 riprendono l’evento. Chissà se dopo questa performance Bieber avrà guadagnato nuovo estimatori, magari con qualche anno in più delle Beliebers (si chiamano così le fan del cantante).

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Opel torna nel segmento delle SUV medie. E lo fa sbattendo la porta con tanta forza da far tremare i vetri. La nuova Grandland X, terzo atto della saga X dopo Mokka X e Crossland X, è una vettura concreta, spaziosa, confortevole e ben rifinita. Oltretutto forte di un design piacevole. Caratteristiche che, di per […]

L'articolo Prova Opel Grandland X proviene da RED Live.

L’ingresso di Fiat nel segmento dei Pick-up avviene grazie a una importante e strategica collaborazione con Mitsubishi di cui il Fullback è “figlio legittimo”. Stringendo una intelligente partnership con chi è stato ritenuto il miglior interprete di questa filosofia, Fiat ha infatti potuto entrare sul mercato dalla porta principale con un mezzo che, già in […]

L'articolo Prova Fiat Fullback LX 180 CV, buona la prima proviene da RED Live.

Pirelli ci riprova. Dopo il lancio degli pneumatici da bici P Zero Velo riparte dal ciclismo il progetto Pirelli Design, avviato dall’azienda per valorizzare il suo bacino di conoscenze in fatto di tecnologia. Procede dunque in questa direzione la nuova capsule collection con la collaborazione di Castelli, azienda italiana con più di quarant’anni di storia vissuta […]

L'articolo Pirelli Design e Castelli insieme per una collezione speciale proviene da RED Live.

Le due rappresentanti heritage della Casa di Iwata si tingono di nuovi colori e richiamano ancora di più il passato: sono le Yamaha XSR700 e XSR900 2018

L'articolo Yamaha XSR700 e XSR900 2018 proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. La prova della nuova gamma Softail comincia così, all’insegna di un motto indiscutibilmente americano. Oltre alle suggestioni culturali, però, c’è altro: otto modelli del tutto inediti, progettati ex novo per essere attuali oggi e soprattutto domani. Nel futuro di Harley-Davidson, infatti, ci saranno 100 nuovi modelli in 10 anni. […]

L'articolo Prova Harley-Davidson gamma Softail 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana