Google+

Città si ribella contro la statua gigante di una donna incinta sezionata di Hirst

ottobre 9, 2012 Elisabetta Longo

Per vent’anni un paesino del Devonshire avrà il privilegio di avere, nel suo porto, una statua alta 23 metri, raffigurante una donna incinta nuda con il ventre tagliato. Solo perché è di Damien Hirst.

Ilfracombe Pier è un paesino collocato tra le imponenti meravigliose scogliere del Devon, uno degi angoli più suggestivi della Gran Bretagna. I cittadini di questo gioiello sono appena montati in rivolta, proprio per impedire che questo stupendo scorcio venga deturpato da una scultura gigantesca che verrà installata a breve sul lungomare, a firma Damien Hirst. E quando si sente il nome dell’artista inglese, la mente va subito a crani diamantati, mucche sezionate e squali in formalina. Anche questa volta la sua opera non tradirà la sua aurea orrorifica: Verity, infatti, dopo due anni di costruzione, è stata finita e installata in tutta la sua grandezza di donna incinta nuda sezionata a metà al fine di far vedere l’interno del corpo umano, con feto annesso.

HUMOUR INGLESE. Ventitré metri di statua in bronzo da cui gli abitanti di Ilfracombe stanno cercando di liberarsi, con più accanimento di quello dimostrato dagli abitanti di Norgent sur Marne, che hanno dovuto subire una statua di Carla Bruni in versione operaia. Hirst ha così spiegato il significato di Verity, «una moderna allegoria di giustizia e verità», per cercare di rispondere alle lettere di protesta che definivano il suo lavoro «qualcosa di oltraggioso, mostruoso, immorale e irrispettoso». Una cosa per cui molti cittadini hanno scritto «non un penny delle mie tasse verrà versato per questo». Secondo l’accordo tra Comune e scultore, la statua rimarrà a Ilfracombe per venti lunghissimi anni. L’inaugurazione ufficiale avverrà il 17 ottobre. Il permesso a installarla in uno dei porti principali della zona è stato dato proprio dall’amministrazione della contea del Devon. E a nulla serve la domanda del consigliere comunale James Hunt che, con un humour inglese, ha chiesto: «Perché non fare allora una scultura di un uomo nudo che mangia il suo pranzo al sacco?».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. Teo says:

    Non sarà che siete contrari perché mostra che dentro a una donna incinta c’è un bambino? Non sarete mica abortisti che non vogliono guardare in faccia la realtà e rendersi conto che quello che viene ucciso con l’aborto è un essere umano e non un grumo di cellule? Perché altrimenti tanto scandalo quando ci sono molte cose per le quali scandalizzarsi?

  2. Francesca says:

    Col tuo ragionamento Teo, poteva mostrare un ventre piatto e un utero vuoto e dire che era incinta lo stesso, perchè per i primi mesi il bambino è, di fatto, un grumo di cellule in accrescimento, e su questo non ci sono dubbi. Stare poi a decidere dove finisce la differenza fra feto e dove comincia a essere bimbo, cioè quando assume una coscenza propria, non è cosa che possiamo sapere ne io ne te, ma in nome di una vita in forse non dovrebbe mai essere spezzata una vita in essere, quella della madre (che poi scarica la frustrazione sul bambino, come rovinare due vite al prezzo di una).
    Una schifezza così, nel mio paese non la vorrei, proprio pensando ai bambini.
    Vado a fare un pic nick con i miei cugini di 3-5 anni e mi tocca spiegare
    A come il bambino è finito nella pancia della mamma
    B No, le mamme non mangiano bambini, non piangete state traqnuilli
    C Come il bambino esce da quella pancia.

    Vorrei lasciarli alla loro innocenza per qualche anno ancora, se in questo mondo è possibile.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download