Google+

Cina, l’economia rallenta. Lo spettro della “grande frenata” che spaventa il mondo

agosto 12, 2013 Massimo Giardina

Il Pil cresce con sempre minor forza mentre aumenta il debito pubblico. E ora c’è il rischio che scoppi una bolla immobiliare devastante

Sul futuro della Cina ci sono molte incertezze di giudizio, gli osservatori si dividono tra coloro che vedono la fine di un’epoca – o almeno un brusco rallentamento – e chi, al contrario, profetizza un futuro ancor più radioso per la repubblica asiatica. Secondo gli ultimi dati, il Pil del Dragone ha registrato un rallentamento, attestandosi intorno a una crescita del 7,5 per cento: cifra da far invidia a tutto l’Occidente, ma ben lontana dai numeri a cui la Cina ha abituato il globo. Infatti nell’ultimo ventennio la crescita è sempre rimasta sopra il 10 per cento ogni anno. Al dato macroscopico del prodotto interno si aggiunga inoltre quello più dettagliato dell’indice manifatturiero, calato per il terzo mese consecutivo.

IL PROBLEMA DEBITO. La vera preoccupazione arriva però dalla gestione dei conti pubblici e più in particolare dal debito delle amministrazioni locali. Infatti l’equivalente cinese della nostra Corte dei conti sta effettuando una serie di controlli nelle istituzioni distribuite nel territorio. Nel 2010 il debito totale ammontava a 10.700 miliardi di yuan e le stime indicano un debito attuale di tutte le amministrazioni locali pari a circa 12 mila yuan. Significativa la decisione presa lo scorso 24 luglio dal governo di bloccare per i prossimi cinque anni la costruzione di edifici pubblici.

BOLLA IMMOBILIARE? A coronazione di quanto appena detto vi è lo spettro di una bolla del credito immobiliare: le compravendite sono aumentate esponenzialmente negli ultimi mesi (più 56,8 per cento nel 2013)  e di riflesso il sistema bancario ha tolto i freni per finanziare le acquisizioni anche se rimane alto il valore autofinanziato. Questi sono solo alcuni dati di una realtà complicata e spesso poco trasparente come quella cinese.

Come detto, le opinioni sul futuro di Pechino si dividono tra ottimiste e pessimiste. Da un lato vi sono coloro che prevedono per il paese un avvenire ancora prosperoso, scommettendo sul livello dei consumi interni, elemento a cui il governo cinese sta lavorando per riequilibrare il rapporto con gli investimenti. Dall’altro lato vi è invece chi vede nero osservando in successione i dati decrescenti di un’economia ancora troppo legata all’export. Infatti le ultime contrazioni del prodotto interno derivano principalmente dal rallentamento di economie importanti come Brasile e India, oltre che dall’infinita crisi europea. Se davvero si dovesse verificare la brusca frenata cinese paventata da molti, le ripercussioni a livello mondiale sarebbero dolorosissime, dal mercato delle materie prime ai Pil di paesi ormai eccessivamente Cina-dipendenti.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana