Google+

Ci considerano dei delinquenti

settembre 29, 1999 Zottarelli Maurizio

“Chiediamo solo lo stesso trattamento delle scuole statali”, parlano i responsabili degli istituti private

“Non si riesce nemmeno a comprendere come un solo ispettore possa da solo effettuare tutte le verifiche indicate in quel documento”, sono diversi giorni che don Bruno Bordignon, segretario delle scuole salesiane del Cnos-Fap rigira tra le mani la direttiva del ministero delle Finanze. “In ogni caso lo stiamo analizzando perché in quel testo ci sono elementi inquietanti sui quali bisognerà far chiarezza. Dico solo che non chiediamo l’impunità da ogni regola, ma esser trattati come le scuole di Stato. A quel punto si vedrebbe chi è più in ordine… Il punto è che questi controlli partono sempre dal presupposto che siamo tutti dei delinquenti”. Sulla stessa lunghezza d’onda è anche Stefano Versari, presidente dell’Agesc, l’Associazione genitori scuole cattoliche: “L’assioma è sempre quello: scuole non statali, uguale diplomifici creati per volontà di lucro e per evadere il fisco. Simili blitz si adottano solo nei confronti dei delinquenti e perdipiù negli orari di massima attività, quando ci sono gli studenti, il che ha l’aria di una violenza contro i ragazzi che hanno diritto di frequentare la loro scuola liberamente e senza intimidazioni. Le verifiche ci vogliono, sia chiaro, ma su tutte le scuole e compiute dagli organi deputati. Sguinzagliare così la finanza è roba da stato di polizia”.

Franco Nembrini, presidente della Federazione opere educative si dice “preoccupatissimo perché nel generale clima di intimidazione verso la scuola libera che si respira, c’è da temere che una simile direttiva preluda a un attacco frontale. Mi auguro di sbagliarmi e che si tratti di normali controlli. In tal caso non temiamo nulla perché le nostre scuole sono in ordine come e più di quelle statali. Comunque ci accerteremo che un simile provvedimento non sia in contrasto con la legge sulla privacy: a momenti non si può tenere in tasca neanche il numero di telefono della moglie e questi hanno il diritto di aprire la posta e accedere agli archivi degli studenti?”.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

Lanciata dal marchio inglese Oxford la linea Mint, dal caratteristico profumo di menta, comprende prodotti per la pulizia e la manutenzione dei veicoli a due ruote

L'articolo Gamma Oxford Mint Cleaning proviene da RED Live.

215 cv, 10 kg in meno e il debutto delle alette aerodinamiche. Questa versione speciale della RSV4 RF allestita con pezzi di Aprilia Racing di carne al fuoco ne mette davvero tanta. E noi ce la siamo gustata dal primo all’ultimo boccone. Al Mugello, dove le ali servono davvero.

L'articolo Prova Aprilia RSV4 RF FW 2018 proviene da RED Live.

Diventate capienti come le familiari grandi di qualche anno fa, le SW medie stanno vivendo una seconda giovinezza. Così come la Peugeot 308 SW GT Line, che ora si aggiorna nella tecnologia e diventa ancora più “connessa”. Schermo generoso e Mirror Screen La succosa novità della Peugeot 308 SW GT Line è la presenza di […]

L'articolo Peugeot 308 SW GT Line, <BR> adesso “parla” con lo smartphone proviene da RED Live.

La Casa di Noale propone due motorette brillanti ed economiche: sono le Aprilia RX e SX 125, una enduro, l’altra motard, entrambe vendute a 4.020 euro.

L'articolo Prova Aprilia RX e SX 125, per i nuovi 16enni proviene da RED Live.

Leggero, scattante, comodo. Il C400X dimostra ottime doti dinamiche ha un bel motore e, per primo, un sistema di connessione molto evoluto. Riuscirà a combattere contro i mostri sacri del segmento? Lo abbiamo provato per capirlo

L'articolo Prova BMW C 400 X <br> lo scooter che non ti aspetti proviene da RED Live.