Google+

Chi sarà il nuovo Papa? Se lo chiede anche Gammarelli, sartoria dei pontefici dal 18mo secolo

marzo 11, 2013 Leone Grotti

La sartoria romana Gammarelli a due passi dal Pantheon veste i pontefici dal 18esimo secolo. Ha preparato sei vestiti per tre taglie diverse, realizzate «in base ai nomi dei papabili».

Chi sarà eletto papa? Una domanda che non fa capo solo alla curiosità di milioni di cattolici nel mondo, ma anche ai doveri professionali della ditta Annibale Gammarelli, la sartoria ufficiale che taglia e cuce i vestiti al papa. Dall’annuncio della rinuncia di Benedetto XVI, la sartoria che si trova a Roma di fianco al Pantheon si è messa al lavoro per realizzare tre vestiti – taglia piccola, media e grande «realizzate in base ai nomi dei papabili», rivela il titolare – in tempo per la conclusione del conclave che inizierà domani.

ABITO CLASSICO. L’abito è sempre lo stesso: sottana bianca di lana lunga fino ai piedi, fascia e zucchetto anch’essi bianchi, e, a scelta, una mozzetta scarlatta. Così sarà vestito il Papa che si affaccerà dal balcone su piazza San Pietro, una volta scelto dai cardinali. Oltre a due set di vestiti per ogni taglia, visto che è ancora inverno, è stato preparato anche un mantello di velluto rosso con il bordo di pelliccia bianco in taglia unica. Ma per Lorenzo Gammarelli il vero problema sono le scarpe: come riferito in settimana al New York Times, ne ha preparate un paio per ogni numero di piede, per ogni evenienza.

LA TRADIZIONE DI GAMMARELLI. Tutto è stato fatto in pochissimi giorni, un lavoro difficile a cui la sartoria è abituata: veste i papi della Chiesa cattolica fin dal 18esimo secolo, con l’unica eccezione di Pio XII, che preferì farsi servire dal suo sarto privato.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download