Google+

Chi era Génesis, la miss venezuelana uccisa durante le proteste contro Maduro

febbraio 21, 2014 Chiara Rizzo

Studentessa di Marketing, si manteneva lavorando come modella: a luglio scorso era stata eletta Miss Turismo nel suo stato di origine. Da tempo militava nel fronte dell’opposizione

380044_337922102893247_1442744596_nGénesis Carmona aveva 22 anni, era mora e bellissima. Tanto da aver ottenuto un titolo da reginetta solo lo scorso 30 luglio, quando è stata eletta Miss Turismo di Carabobo (stato del nord Venezuela, sul mar dei Caraibi). Oltre a sfilare sulle passarelle studiava marketing all’Universidad Tecnol‰ógica del Centro de Venezuela. È stato in compagnia dei suoi amici studenti che ha partecipato alla marcia di protesta contro il governo Maduro a Valencia, il capoluogo dello stato di Carabobo dove Génesis è nata e cresciuta. È morta l’altro giorno, intorno a mezzogiorno.

UNA CARRIERA DA MISS. Génesis si manteneva gli studi universitari lavorando come modella e, dopo l’elezione a Miss Turismo, nel 2013 aveva sfilato durante la settimana della moda della città di Valencia e durante l’evento “Venezuela in moda”. Aveva iniziato a bazzicare gli ambienti dei concorsi di bellezza da qualche anno, con buon successo, tanto da arrivare alle preselezioni per la finale di Miss Venuezuela nel 2010, quando aveva 18 anni. Il suo appoggio all’opposizione del governo Maduro era maturato almeno sin dalle ultime elezioni. Sulla sua pagina facebook, dedicata alle notizie sulla sua carriera di modella, lo scorso 16 marzo non aveva esitato a rendere noto che appoggiava la sezione di Carabobo del Comando Simon Bolivar, una delle forze che hanno sostenuto il candidato rivale di Maduro, Henrique Capriles. La modella si era spesa anche per trovare volontari per la sezione: «Se volete aiutare il progresso del nostro paese, inviatemi i vostri dati (nome, cellulare, mail) in privato». Secondo il quotidiano argentino La Nacion, anche come studentessa universitaria «aveva fama di essere molto brava».

LA DINAMICA DELL’OMICIDIO. Martedì 18 Génesis è scesa in strada a Valencia, insieme ad altri studenti e rappresentanti della società civile. La manifestazione era pacifica e si è svolta lungo la centra avenida Cedeño, diretta al palazzo di Giustizia della città. All’improvviso un gruppo di persone (filogovernativi, secondo le opposizioni venezuelane e i media internazionali) incappucciate e armate, a bordo di alcune moto, hanno affiancato il corteo e hanno iniziato a sparare sulla folla. Uno dei colpi ha raggiunto in testa proprio la regina di bellezza, che si è accasciata al suolo. Gli altri spari, e il fuggi fuggi che si è creato tra i manifestanti (altre otto persone sono rimaste ferite), hanno reso impossibile chiamare un’ambulanza.
Génesis è stata immediatamente soccorsa dagli amici che sono riusciti a portarla a bordo di una vespa alla Clinica Guerra Méndez, dov’è stata ricoverata e operata in condizioni critiche. Gli amici, nelle ore frenetiche di martedì, mattina hanno lanciato un disperato appello: «Ci informano che Génesis ha bisogno di donatori di sangue. Per favore contattaci subito al..». Ma non è servito: la ragazza è morta intorno a mezzogiorno di mercoledì 19. Il presidente della Clinica e il direttore del reparto medicina intensiva hanno spiegato che nella notte era stata operata nel tentativo di drenare un’edema cerebrale, ma che non si era riusciti ad estrarre la pallottola, che era entrata dalla zona occipitale.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.