Google+

Che cosa hanno da insegnarci gli “eroi” barboni di Manchester

giugno 8, 2017 Walter Veltroni

Ci sembra una persona eroica chi fa una cosa normale e non ci stupiamo più se invece le persone mostrano indifferenza, cinismo, spietatezza

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – «Avevano bisogno di aiuto, mi piace pensare che qualcuno avrebbe aiutato me se ne avessi avuto bisogno». Sono le parole pronunciate da uno dei soccorritori che si sono prodigati durante la tragedia di Manchester. Ha tolto le schegge delle bombe dal corpo delle bambine che si erano messe il vestitino migliore per il concerto di una loro beniamina, le ha portate verso l’uscita e le ambulanze. Immediatamente è stato definito dai media “un eroe”. Forse ha semplicemente fatto quello che sarebbe stato inumano non fare. Non so se quell’uomo sia un eroe ma è certo che se qualcuno, davanti a dei bambini sanguinanti, potendo aiutarli non lo facesse sarebbe, lui sì certamente, una bestia.

È che il mondo si è messo a testa in giù. E ci sembra un eroe chi fa una cosa normale e non ci stupiamo più se invece le persone mostrano indifferenza, cinismo, spietatezza. Abbiamo voluto giustiziare sistematicamente i valori più profondi, quelli dell’umanità, barattati con manciate di voti e con barili di odio. Per questo quell’uomo ci appare un eroe, mentre è semplicemente un essere umano che non si è dimenticato di esserlo.

Ha fatto scalpore che questo “eroe” fosse un senzatetto, un homeless. Perché si pensa che chi è ai margini del vivere comune sia stato, dalla durezza della vita, deprivato di generosità e reso cattivo. Come in certa iconografia, al confine con il razzismo sociale. Invece, guarda un po’, è un homeless che aiuta gli altri, che dice che non si può lasciare un bambino sanguinante senza soccorso.
Dovremmo imparare che il mondo è migliore di come viene rappresentato. Che i seminatori di odio sono una minoranza rumorosa e che solo la fragilità degli apparati comunicativi finisce col trasformare tutto questo in un boato e in un virtuale senso comune. La maggioranza delle persone è consapevole che l’homo homini lupus è la fine della vita possibile. Un homeless lo sa. Molti politici demagoghi dovrebbero impararlo.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rialzata, “rinforzata” nel look ma con lo stesso grande comfort di ogni Classe E, la All Terrain entra di forza nel segmento delle Statio Wagon rialzate. Offre tanto spazio e un comfort sontuoso, ma la sua attitudine off road è reale

L'articolo Prova Mercedes E 220 CDi All Terrain proviene da RED Live.

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi