Google+

Cern: attese per domani nuove rivelazioni sulla “particella di Dio”

dicembre 13, 2011 Redazione

Domani per il Cern potrebbe essere una giornata storica. Dopo aver abbattuto il tabù della velocità della luce lo scorso settembre, il laboratorio elvetico si prepara a raccontare al mondo le nuove, eccezionali scoperte sul “Bosone di Higgs”, meglio noto come “la particella di Dio”

Il 13 dicembre potrebbe diventare una data storica per il Cern di Ginevra. Il laboratorio europeo, infatti, domani darà notizia delle sue ultime scoperte relative al “Bosone di Higgs”, il “Sacro Graal” della ricerca scientifica dello stabilimento elvetico. Il “Bosone di Higgs” è la particella a cui si deve la creazione della massa e di molta della materia “oscura” presente nell’universo conosciuto. La cosiddetta “particella di Dio” non risponde al modello standard della fisica quantistica e la sua scoperta è arrivata dopo migliaia e migliaia di scontri all’interno dell’Lhc, il Large Hadron Collider, l’enorme anello dal diametro di 27 km dove degli atomi vengono “sparati” alla velocità della luce.

Qui lo scioglimento dei legami che compattano la struttura atomica permette lo studio degli elementi basilari, tra cui l’inafferrabile bosone che sarebbe all’origine della forza gravitazionale. Sono mesi frenetici per il Cern, che già lo scorso settembre aveva dimostrato la capacità di alcuni neutrini di superare di 60 nanosecondi la velocità della luce, mettendo così in crisi tutto l’impianto della relatività. D’altronde, lo conferma anche il paradosso del metodo scientifico: una teoria è sempre vera, almeno finché non è superata.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download