Google+

Cercate un lavoro? Andate in Germania (boom occupazione e export)

aprile 12, 2012 Redazione

Mentre dal Portogallo alla Grecia, dalla Spagna all’Italia, il mondo delle imprese collassa e le borse vanno a tappeto, in Germania sono previsti nei prossimi mesi oltre 80.000 nuove assunzioni in tutte le grandi imprese. E per il secondo mese consecutivo l’export di Berlino cresce.

Sotto lo spread l’Italia arranca. Mentre in Germania l’occupazione e l’export corrono. È quanto emerge dal monitoraggio trimestrale condotto dall’autorevole quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung, che ha reso nota ieri la notizia. Così, mentre dal Portogallo alla Grecia, dalla Spagna all’Italia, il mondo delle imprese collassa e le borse vanno a tappeto, in Germania sono previsti nei prossimi mesi oltre 80.000 nuove assunzioni in tutte le grandi imprese. Nel primo trimestre del 2012 le grandi aziende interpellate dalla Faz hanno infatti annunciato di pianificare l’assunzione di oltre 80.000 dipendenti. Nota bene, dichiarano le aziende tedesche intervistate dal quotidiano, ciò riguarda esclusivamente le offerte di lavoro in blocco, superiori alle cento unità.

A contribuire a questa impennata del mercato del lavoro sono soprattutto le industrie automobilistiche, che si segnalano in forte crescita. La prova che un mercato del lavoro flessibile crea occupazione? A fronte delle 80.000 nuove assunzioni, la Faz registra circa 27.000 licenziamenti. Che però riguardano il caso specifico del fallimento della grande azienda agroalimentare Schlecker. Il profilo lavorativo più ricercato attualmente in Germania si conferma essere quello degli ingegneri, i cui posti occupati sono saliti di 8 mila unità nel giro di un solo mese (106.000 a febbraio contro i 98.000 di gennaio).

Infine, a conferma dello stato di particolare benessere che gode l’economia tedesca, l’Ufficio federale di statistica di Wiesbaden ha comunicato che, trainato da una forte domanda dei Paesi extra Ue, per il secondo mese consecutivo è cresciuto l’export di Berlino. Dopo il formidabile + 3,4 per cento registrato a gennaio (contro il previsto + 2,3) e cancellando tutte le previsioni negative (che stimavano un meno 1,2 per cento), a febbraio le esportazioni tedesche sono aumentate di un ulteriore 1,6 per cento.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana