Google+

Cellule staminali per curare i bambini. «Senza sperimentazione si alimentano false speranze»

settembre 6, 2012 Redazione

Il Tar ha bloccato le cure. Intervista di Repubblica al genetista Angelo Vescovi: «Quelle sono terapie che non si possono definire tali»

«So che è impopolare dirlo, ma l’agenzia per il farmaco prima e il Tar della Lombardia ora hanno fatto bene a bloccare delle terapie che non si possono definire tali. Quello che amareggia è che siano le famiglie dei bambini malati a doversi presentare davanti ai giudici, mentre chi produce le cosiddette “cure” resta un passo indietro». Lo dice oggi in un’intervista che appare su Repubblica (“Stop ai Rambo della provetta. Senza una sperimentazione seria si alimentano false speranze”) il genetista Angelo Vescovi, nome noto ai lettori di Tempi.

Vescovi è interpellato in merito al caso di quei bambini che si vorrebbe curare con terapie a base di cellule staminali proposte dalla Stamina Foundation. Il Tar di Brescia, ieri, ha detto no al ricorso di tre famiglie, riconoscendo «incontestabilmente» la competenza in materia dell’Aifa e confermando «l’assenza di evidenza scientifica» delle terapie proposte («l’unica pubblicazione, di tre pagine, è redatta su una rivista edita in Corea»).

Vescovi, un luminare del settore, primo in Europa a trapiantare cellule staminali su un paziente malato di Sla, è molto netto nello schierarsi contro tali cure, perché, spiega, «per somministrare qualcosa a un paziente deve essere dimostrato che non si provocheranno dei danni». La Stamina Foundation, invece, non si è mai sottoposta «alle procedure per l’approvazione da parte dell’Aifa». Secondo il genetista, un modo di procedere del genere è pericoloso: perché ci si rimette la salute («si sono avuti casi di bambini morti o ammalati dopo essere stati iniettati»), perché «si alimentano false speranze» e perché si dà corda a un business che, «dietro intenzioni umanitarie», cela «interessi economici, anche indiretti, come ad esempio brevettare cure».

«Se suo figlio fosse malato – viene chiesto a Vescovi – accetterebbe le cure che hanno ricevuto Smeralda, Celeste e Daniele?». «Ci ho pensato – risponde. La risposta è no: avrei paura, non mi fido di quello che non è chiaro».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi