Google+

Distruggere embrioni non è più necessario: staminali adulte trasformate in embrionali in un topo vivo

settembre 13, 2013 Redazione

Il Centro spagnolo per la ricerca sul cancro ha portato avanti la scoperta del premio Nobel Shinya Yamanaka, effettuando l’esperimento non in provetta ma in vivo

Per la prima volta cellule staminali adulte sono state trasformate in cellule bambine, come quelle embrionali, non in vitro ma direttamente in un topo vivo. La scoperta dei ricercatori del Centro spagnolo per la ricerca sul cancro (Cnio) è stata pubblicata sulla rivista Nature.

IL METODO YAMANAKA. I ricercatori hanno ulteriormente sviluppato il metodo scoperto da Shinya Yamanaka, premio Nobel per la medicina 2012, che è riuscito a “riprogrammare” in vitro cellule adulte fino ad uno stato “pluripotente”, in cui sono in grado di dar vita a diversi tipi di tessuto. Prima di questa scoperta, tali cellule staminali, importantissime per la medicina rigenerativa, potevano essere ottenute solo attraverso la distruzione degli embrioni ponendo enormi problemi etici.

«SVOLTA NELLA RICERCA». Le cellule prodotte dal Cnio sembrano più simili alle staminali embrionali rispetto alle pluripotenti indotte create in provetta e hanno mostrato la capacità di differenziarsi in più tipi cellulari. È ancora da vedere come la nuova metodica possa aiutare a curare malattie come Alzheimer, morbo di Parkinson o diabete ma, come dichiarato dalla principale autrice della ricerca, Maria Abad, «il lavoro potrebbe far svoltare la ricerca sulle cellule staminali e la medicina rigenerativa».

INUTILE DISTRUGGERE EMBRIONI. Ora il primo passo sarà quello di «vedere se queste nuove cellule sono in grado di generare in modo efficace diversi tessuti, come quelli di pancreas, fegato o reni». Di sicuro, alla luce delle nuove scoperte, appare sempre più inutile (e retrogrado) continuare a distruggere embrioni per ottenere cellule staminali embrionali utili alla ricerca, come una legge in Francia ha di recente permesso di fare.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. Italo Sgro' scrive:

    E la Cattaneo come farà a manipolare persone umane a piacimento?

  2. mike scrive:

    ora come la metteranno con l’aborto? finora potevano dire “perlomeno gli embrioni (=esseri umani) abortiti a qualcosa servono”. ora non più. ma come mi viene da riderci. alla faccia di quella fighetta, per non dire saputella (la presunzione secondo me ce l’ha scritta in faccia) della cattaneo. poi… si parla della macchina per i terremoti: ma non sarà che ai giapponesi il terremoto/tsunami del 2011 glielo hanno mandato per questa ricerca?

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana